Caricamento delle informazioni, attendere...loading
chiudi questa finestra
Google Pixel 5 test / recensione

notificationsAttivare le notifiche
SpiegazioniAttiva le notifiche per essere avvisato quando sono disponibili nuovi articoli e offerte. Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento. Questa funzione non funziona su iOS.
Su questa pagina:
Prezzo Google Pixel 5
Disimballaggio
Prima configurazione
Finitura
Specifiche
Prestazioni della CPU / GPU
Benchmark Antutu/3DMark
Prestazioni di rete
Prestazioni Wifi
Prestazioni GPS
Autonomia della batteria
Test della fotocamera
Qualità audio esterna
Qualità audio (cuffie)
Qualità dello schermo
Biometria
Sistema operativo
Revisione finale / conclusione
Smartphones Recensioni

Google Pixel 5 test / recensione


Pubblicato su: 24-11-2021 / Modificata: 02-11-2022
Di solito provo i telefoni quando vengono rilasciati per essere tra i primi a pubblicare una recensione. Di solito ce la posso fare, ma dato che lavoro da solo devo fare delle scelte e spesso queste scelte si basano sul prezzo di acquisto. È per questo motivo che non ho acquistato Google Pixel 5 quando è stato rilasciato, ho saggiamente aspettato un anno per acquistarlo di seconda mano a un prezzo ragionevole.

Perché questa scelta? Chiaramente per non fare soldi perché è troppo tardi, questo telefono è già troppo vecchio e inoltre Google ha una politica di distribuzione che non è molto favorevole per i blogger come me. Quindi proverò questo telefono perché volevo davvero e volevo realizzare quanto valeva in termini di qualità fotografica. Leggo ovunque che i Google Pixel sono i re della foto sul cellulare tranne che da un punto di vista tecnico, non utilizzano i migliori sensori fotografici sul mercato.

Quindi c'è tutto questo vento? Risponderò a questa domanda con la massima spiegazione e ovviamente applicherò lo stesso protocollo di test a tutti gli altri aspetti di questo telefono. Pensa a questo test come a un test pro-bono, passerò molte, molte ore a farlo e probabilmente non vincerò assolutamente nulla.

Sito del produttore:

https://store.google.com/

Sito dove ho acquistato il Google Pixel 5:
https://www.2ememain...

Struttura della mia recensione

Provo i telefoni secondo una struttura prestabilita (vedi sotto) per fornirvi quante più informazioni possibili. Purtroppo, questo richiede molto tempo. Alcuni test come i test sulle prestazioni della rete richiedono diversi giorni e per i test fotografici a volte devo aspettare che il tempo sia adatto per scattare foto in buone condizioni. Sono quindi obbligato a pubblicare i test passo dopo passo, quindi vi invito a tornare se il test non è completo al momento della vostra visita.

Prezzo Google Pixel 5

L'elenco che segue mostra i prezzi del Google Pixel 5 da più di 50 siti in tutto il mondo. Se non sei soddisfatto di un prezzo, puoi iscriverti ad un avviso di prezzo per essere avvisato quando il prezzo scende.

I link di cui sopra sono link di affiliazione di aziende come Amazon, Gearbest, Aliexpress,... Se apprezzate il mio lavoro, vi sarei grato se poteste acquistare questi prodotti attraverso questi link. Non ti costa assolutamente nulla, ma ricevo una piccola commissione che mi permette di acquistare il materiale che testiamo. Grazie mille!

Cronologia

Novembre 2021: acquisto del Google Pixel 5 usato su 2ememain.be

Perché questo telefono?

Non avevo ancora testato un telefono prodotto da Google. Come mai? Semplicemente perché sono troppo costosi. Questi telefoni Google non sono tuttavia privi di interesse e al di là dei soliti criteri di finitura, prestazioni, funzionalità, ... Google ha puntato tutto sulla foto e più in particolare sull'elaborazione delle foto.

Google è il re incontrastato dell'algoritmo e questo vale anche per le foto. In pochi anni sono riusciti ad affinare la loro capacità di abbellire le foto senza necessariamente utilizzare le migliori attrezzature tecniche sul mercato. Lo hanno fatto così bene che gli sviluppatori si sono divertiti a rendere la loro app fotografica GCAM compatibile con i telefoni di altre marche in modo che molti altri telefoni possano beneficiare dell'elaborazione delle foto di Google.

Ho avuto l'opportunità di testare GCAM su molti telefoni con risultati a volte buoni, ora finalmente avrò la possibilità di testare GCAM su un telefono Google e potrei finalmente andare a contare se questi telefoni produrre foto migliori di altre.

Disimballaggio

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 2
Il box del Pixel 5 non è niente di eccezionale, è sobrio e va dritto al punto. La scatola contiene il telefono, un manuale, un ago per aprire il cassetto della sim (solo una scheda sim fisica ma possibilità di usare l'esim), un caricabatterie, un cavo, un grande adattatore da USB a USB tipo C. Mi chiedevo cosa fosse questo potrebbe essere utilizzato l'adattatore, è una scelta curiosa che spiegherò in uno dei prossimi paragrafi.

Il posizionamento del telefono è piuttosto di fascia alta, ma alla fine la confezione è piuttosto semplice.

Prima configurazione

Non completo spesso questa sezione del test perché non ho sempre qualcosa di interessante da dire, ma dovrò fare un'eccezione per questo telefono poiché sono rimasto molto sorpreso (e non in senso positivo) da il Come configurare questo Google Pixel 5. Provo dozzine di telefoni Android all'anno e molto spesso la procedura di configurazione iniziale segue lo stesso percorso su quasi tutte le marche. Poiché provo molti telefoni, il recupero dei contenuti dal telefono precedente è una funzionalità importante per me e la sincronizzazione con il cloud di Google è stata la soluzione migliore.

Google ha fatto una scelta drasticamente diversa per i propri telefoni e francamente mi chiedo cosa gli sia passato per la testa quando hanno fatto quella scelta. Per recuperare i dati dal tuo vecchio telefono, la soluzione offerta da Google è... il cavo USB?!? Ecco a cosa serve questo adattatore USB che si trova nella confezione. Devi collegare il vecchio e il nuovo telefono con un cavo... nel 2021... fantastico.

Se non vuoi usare questa procedura, hai una seconda scelta che è quella di dare il permesso al trasferimento dal tuo vecchio telefono. Questa è una procedura che ho già visto su altri telefoni, ma ancora una volta non è pratica se non hai più il tuo vecchio telefono. La soluzione di sincronizzazione cloud ideale semplicemente non è offerta!

Quindi Google non offre nemmeno di recuperare i dati nel proprio cloud, è il mondo sottosopra e non dà una buona prima impressione al telefono.

Finitura

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 8
Quando si sale alla fascia alta, i produttori cercano di distinguersi con l'aspetto esteriore dei loro telefoni. Alcuni scelgono di usare il metallo, altri usano il vetro e talvolta una combinazione di entrambi e tutti i tipi di cose creative. Google non va in questa direzione, il retro del telefono è ricoperto da un materiale scuro come la pelle con una sensazione un po' ruvida al tatto. Il Google Pixel 5 non ha il fascino di un telefono di fascia alta, gioca la carta della sobrietà dove tutti gli altri giocano di più la carta del bellissimo oggetto lucido che attirerà l'attenzione. Non do molta importanza a questo genere di cose quando scelgo un telefono, ma trovo che questo telefono francamente non sia molto bello.

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 14
Il sensore fotografico è molto ben integrato nel retro del telefono, sporge solo di un millimetro o due. Anche il sensore è di dimensioni ragionevoli, quindi non occupa molto spazio. Google sta andando all'essenziale e per questo sensore è una buona cosa. I bottoni laterali sono posizionati in modo insolito e non credo che questa scelta sia davvero la migliore. Il pulsante di avvio è dove tutte le altre marche posizionano i pulsanti del volume e i pulsanti del volume sono dove tutte le altre marche posizionano il pulsante di accensione. Non ho nulla contro il desiderio di distinguermi ma se va a scapito del buon senso, lo trovo molto meno giudizioso. Devo spegnere e riaccendere il telefono più spesso che cambiare il volume, immagino che la maggior parte delle persone lo faccia. È ovviamente una questione di abitudine ma a parte la voglia di distinguersi, non capisco questa scelta.

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 9
Il Google Pixel 5 è un telefono di piccole dimensioni, non segue le offerte dei marchi cinesi per provare a progettare il telefono con lo schermo più grande. Penso che questa sia una buona cosa perché, nonostante le sue dimensioni, offre un'esperienza a schermo intero di quasi 6 pollici. Lo schermo occupa un'area dell'86%, è un tasso di occupazione superiore alla media. Questo telefono è anche abbastanza leggero, pesa solo 151 grammi ed è probabilmente il telefono più leggero che abbia mai testato. Google è quindi riuscita a produrre un telefono compatto e leggero senza dover sacrificare troppo le dimensioni dello schermo.

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 19
Sotto troviamo la solita porta USB di tipo C, Google non ha cercato di distinguersi di lato, troviamo anche due altoparlanti per produrre suono stereo. Il cassetto della SIM si trova sulla destra e può contenere una scheda SIM che puoi utilizzare in combinazione con una esim. Quindi puoi usare due numeri ma solo una carta SIM fisica.

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 25
Lo schermo è interrotto da un sensore selfie in alto a sinistra, questo sensore è abbastanza grande per un telefono di fascia alta ma non mi ha mai dato fastidio usarlo, è ben integrato nel sistema operativo. Le cornici non sono molto spesse, quindi Pixel 5 offre un'esperienza quasi a schermo intero.

A parte il fatto che trovo questo telefono non molto bello, trovo comunque una qualità innegabile. Le sue dimensioni, il suo peso sono vantaggi soprattutto per chi è stufo dei grandi schermi e dei telefoni troppo pesanti. Il sensore di impronte digitali è integrato sul retro, è la scelta migliore. Trovo solo un peccato che i pulsanti siano invertiti, ma alla fine mi ci abituerei.

Specifiche


Le informazioni seguenti provengono dall'applicazione Device Info HW. L'applicazione fornisce informazioni tecniche dettagliate sul telefono testato. Il Google Pixel 5 esiste solo in una versione con 8Gb di memoria di base, è molto generoso e 128Gb di spazio di archiviazione. Questo telefono funziona su un'architettura Qualcomm per CPU, GPU, wifi e GPS. La maggior parte dei componenti sono unici per questo telefono, non li ho visti da nessun'altra parte tranne forse il chipset wifi WCN3990 di Qualcomm che ho visto in molti altri telefoni. La memoria è in UFS 2.1, è un peccato perché la maggior parte dei concorrenti cinesi usa UFS 3, questo standard porta maggiore velocità alla memoria.

Lo schermo utilizza 2 frequenze (60 e 90hz), il sensore principale è un Sony IMX 363 da 12 milioni di pixel, la batteria da 4000 mAh offre una capacità inferiore alla media del mercato ma con un schermo più piccolo, sarà senza dubbio duraturo come una batteria di capacità maggiore.

Ecco tutte le caratteristiche tecniche:

Prestazioni della CPU / GPU



Questo telefono funziona su un'architettura Qualcomm per CPU, GPU, chipset GPS e chipset Wifi (è lo stesso della maggior parte dei telefoni Poco). Si basa su una CPU Qualcomm Qualcomm Snapdragon 765G che si trova anche con Oppo Reno4, Google Pixel 5a, Nokia 8.3 o Xiaomi Mi 10 Lite 5G. È un processore di fascia media che fornisce prestazioni sufficienti per la maggior parte delle applicazioni. Per la parte grafica troviamo un Adreno 620 che ho potuto testare sullo Xiaomi Mi 10 Lite all'inizio di quest'anno. È anche una GPU di fascia media e anche qui non ci sono bandiere rosse, la maggior parte dei giochi dovrebbe funzionare bene.

Da un punto di vista tecnico, il telefono più vicino al Pixel 5 è lo Xiaomi Mi 11 Lite che è decisamente più economico.

Benchmark Antutu/3DMark

Ho ottenuto un punteggio di 334.000 punti su Antutu, è il punteggio di un telefono di fascia media. Questo punteggio può sembrare un po' basso per un telefono di questo prezzo, ma non tutti sono alla ricerca di prestazioni, quindi Google si è accontentato di integrare buoni componenti di fascia media piuttosto che giocare in gara alle prestazioni.



Gaming

Per testare le prestazioni del gioco, scarico il gioco mobile PUBG e ne valuto la fluidità, il livello grafico e la profondità di visione. Questo gioco è piuttosto impegnativo e permette di evidenziare le prestazioni di un telefono cellulare.
youtube previewyoutube preview
Con 344.000 punti su Antutu, mi aspettavo una buona prestazione nel gioco e non sorprende che lo sia. Puoi anche giocare a qualsiasi gioco con questo telefono, solo i giochi molto grandi con la quantità massima di grafica potrebbero non funzionare in modo ottimale, ma in questo caso devi semplicemente ridurre il livello della grafica. La frequenza di 90hz dello schermo offre una migliore fluidità nei movimenti, consiglierei invece di disattivare la luminosità automatica dello schermo perché la posizione delle mani per giocare a volte oscurerà il sensore di luce e farà passare lo schermo.' da un livello di illuminazione all'altro.

La dissipazione del calore sembra essere efficace in quanto non ho notato l'aumento della temperatura del telefono. La temperatura del telefono è aumentata solo di 3 gradi durante il test Antutu, quindi non è molto. Uso il condizionale per questa frase perché non gioco per ore alla volta, quindi non ho testato questo telefono in condizioni estreme.

Prestazioni di rete

Google Pixel 5 è uno smartphone globale, il che significa che può essere utilizzato in qualsiasi parte del mondo. È compatibile con la maggior parte delle frequenze 3G, 4G e 5G.

Segnale 4G (da dicembre 2020)

Ho deciso di cambiare la metodologia di misurazione della rete perché ho notato che la configurazione della rete mobile cambia nel tempo. Questo rende più difficile il confronto tra i telefoni, perché le condizioni non sono più esattamente le stesse.

Per superare questo problema, ho impostato un dispositivo che cattura 24 ore su 24 circa dieci parametri dalla rete mobile (es: cell id, rssi, rsrq, snr, frequenza, ...). Posiziono poi il telefono accanto al dispositivo per 24-48 ore effettuando le stesse misurazioni in modo da poterle confrontare.

Panoramica dei telefoni testati con questa metodologia



Ho effettuato 1444 misurazioni per valutare la sensibilità di rete del Google Pixel 5 e ho ottenuto un segnale medio di -97,02 dBm. In termini assoluti questo risultato è abbastanza mediocre ma non significa nulla se non lo confronto con i risultati della sonda che ha effettuato le misurazioni contemporaneamente. Con la sonda ho ottenuto un segnale medio di -91.02 dBm e questo conferma la prima impressione sul segnale di questo telefono. Senza essere cattivo, questo telefono non è chiaramente in cima alla classifica, sono persino abbastanza stupito di aver ottenuto questo risultato su un telefono di fascia alta di questo tipo.

Questo telefono utilizza un modem Snapdragon X52 che viene utilizzato anche in molti altri telefoni e quindi fornirà prestazioni simili a questo telefono. In particolare ho testato lo Xiaomi Mi 10 Lite 5G e le misurazioni che ho ottenuto con questo telefono sono esattamente della stessa area di quelle ottenute con il Pixel 5. Tra gli altri telefoni ho individuato i seguenti modelli: Google Pixel 4a, Google Pixel 5a, Motorola Edge, One Plus Nord, Oppo Reno 5, Samsung Galaxy A52 5G, Samsung Galaxy A71 5G, ...

È drammatico? No, ma se vivi in un'area con scarsa copertura di rete, questo telefono potrebbe non essere il telefono adatto a te.

Velocità di scaricamento/caricamento

Per testare la velocità di download, ho identificato alcune celle 4G che offrono buone prestazioni dove provo tutti i miei dispositivi più volte per vedere quale velocità di download e upload possono raggiungere.


Prestazioni Wifi

Per testare la capacità di un telefono di ricevere correttamente la rete, prendo le misure vicino al mio router e poi a distanza (e sempre nello stesso posto). Questo mi dà una media in dBm dove un valore di -90 dBm indica prestazioni inferiori rispetto ad un valore di -30 dBm.


Segnale Wifi

Ho eseguito 68 misurazioni del segnale Wi-Fi vicino al mio router per valutare la sensibilità e la stabilità Wi-Fi. Ho ottenuto un segnale medio di -15 dBm con una variazione di 2 dBm. Questo è un punteggio eccellente che si unisce ad altri telefoni che utilizzano lo stesso chipset wifi (wcn3990) del Poco F3. Questo test mostra che il mio protocollo di test è affidabile perché due telefoni diversi testati in momenti diversi ma utilizzando lo stesso chipset wifi ottengono lo stesso identico punteggio in cui altri telefoni con un altro chipset ottengono risultati diversi.



Velocità di scaricamento/caricamento

Per testare la velocità in Wifi, mi collego al mio router in 2.4Ghz e 5Ghz (se disponibile) e uso l'applicazione Ookla per misurare la velocità.

Prestazioni GPS


Per testare la precisione del segnale GPS, utilizzo due applicazioni di posizionamento per valutare la differenza tra la posizione reale e quella indicata dal telefono. Questo test viene fatto all'aperto senza nulla che ostacoli il segnale. Un livello di precisione fino a 3 metri può essere facilmente corretto da un'applicazione (ad esempio Google Maps).

youtube previewyoutube preview
Ho ottenuto una precisione di circa 3 metri con questo telefono, lo stesso livello di precisione di quasi tutti i telefoni che utilizzano un chip GPS Qualcomm. Questo livello di precisione può essere corretto da applicazioni come Google Maps che ti riporteranno sulla strada se necessario. In termini di frequenze, ho rilevato le frequenze L1 e L5 sulla rete GPS, E1 ed E5a sulla rete Galileo, L1 su Glonass, B1 sulla rete Baidou e L5 sulla rete indiana.


Autonomia della batteria

Per testare la durata della batteria ho sviluppato un'applicazione che misura il livello della batteria minuto per minuto fino a quando la batteria è vuota. Questa applicazione consuma circa il dieci per cento delle risorse del telefono e faccio un test con il 100 di luminosità. Questo test mira a riprodurre un uso contemplativo del telefono (ad esempio, navigare in internet, leggere articoli, passare del tempo sui social network). Questi risultati non sono validi per un uso intensivo di gioco/streaming.
Il Google Pixel 5 sta navigando un po' controcorrente sul livello della batteria perché dove la maggior parte degli smartphone venduti nel 2021 ha una capacità della batteria di 5.000 mAh, il Pixel 5 si accontenta di 4.080 mAh. Dovremmo gridare allo scandalo? No, non così rapidamente, il Pixel 5 ha un eccellente controllo sui suoi consumi e questo gli darà un'autonomia vicina ai telefoni con una batteria di capacità maggiore.

google pixel 5 battery charging
Mi ci sono voluti 81 minuti per caricare la batteria dall'1% al 100%, questo è un ottimo punteggio per la ricarica rapida da 18 W. La velocità di ricarica è abbastanza lineare fino all'80%, diminuisce drasticamente dopo questo limite. Ci vogliono 13 minuti per caricare il 20%, ma l'ultimo 20 percento impiega 30 minuti.

google pixel 5 battery discharging
Con la luminosità dello schermo al 100% ho ottenuto un'ottima durata della batteria di 773 minuti, che è paragonabile a telefoni dotati di batteria da 5000 mAh (o anche meglio di questi telefoni ). Come è possibile? Le dimensioni dello schermo giocano un ruolo, con 6 pollici il Pixel non ha uno schermo enorme, ma la gestione dell'alimentazione è probabilmente il secondo fattore dietro questo ottimo punteggio. Se abbasso la luminosità al 50%, ottengo una durata della batteria di 1559 minuti e anche qui è un ottimo punteggio.

Il Google Pixel 5 ha quindi una durata della batteria e una velocità di ricarica molto buone, quindi segnerà un punteggio superiore alla media per il test della batteria.

Test della fotocamera

Per testare la qualità delle foto prodotte da un telefono, faccio un test tecnico (risoluzione, nitidezza, aberrazione cromatica,...) in studio (condizioni identiche) per valutare obiettivamente la parte tecnica. A partire dalla seconda metà del 2020, ho costruito il mio laboratorio per effettuare misurazioni tecniche completamente obiettive. Poi scatto le foto in condizioni reali per vedere come si comporta la macchina fotografica. Valuto poi queste foto secondo i miei criteri, ma pubblico le foto in modo che possiate valutare il risultato secondo i vostri criteri.

Attrezzatura

Il Google Pixel 5 non si preoccupa di un gran numero di sensori sul retro, c'è solo un sensore principale e un sensore ultra grandangolare. Per il sensore principale, Google ha scelto il Sony IMX 363. Questo sensore non è molto recente, è stato utilizzato su molti altri telefoni come Pixel 4, Pixel 3, Redmi 8A, Nokia 8.1, Poco F1, ecc... Il Pixel 5 ha la reputazione di essere un telefono eccellente per la fotografia, sebbene utilizzi un vecchio sensore. Come spiegarlo? Il livello di ottimizzazione di Google svolgerà un ruolo cruciale qui e gli consentirà di competere con i sensori più recenti o addirittura superarli.

Il sensore ultra grandangolare è un Sony IMX 355 che si trova su molti altri telefoni e il sensore selfie è un Sony IMX 481 da 16 milioni di pixel.

Qualità foto


Qualité des photos (intérieur/studio)

Il test in studio viene effettuato nelle stesse condizioni, in modo che i risultati possano essere confrontati su una base uguale. Calibro la mia illuminazione per ogni test per ottenere la stessa luminosità e temperatura di colore. Questo test è un'analisi preliminare delle qualità tecniche di una telecamera. La maggior parte dei telefoni non supera questo test, quindi dovresti anche leggere i risultati degli altri test nei paragrafi seguenti.

Sensore principale: Sony IMX 363
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo studio 1
Per questo primo scatto in studio, vedo che, come la maggior parte dei sensori Sony, ottengo una foto leggermente sottoesposta ma non significa nulla sui servizi esterni quindi niente panico. La nitidezza sembra abbastanza buona senza essere esagerata, la ponderazione viene fatta principalmente al centro. I colori sono un po' troppo scuri ma è legato alla sottoesposizione della foto.

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo studio 5
Con questa foto possiamo capire meglio il livello di nitidezza offerto. A prima vista, la nitidezza sembra abbastanza buona perché la nota canadese è ben dettagliata, ma se ingrandisco del 200% questa immagine, ottengo questo:
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo studio zoom 200
Il livello di dettaglio non è solo buono, è eccezionale. Alcuni telefoni non riescono a produrre questo livello di dettaglio con una foto ingrandita al 100% e qui con una foto ingrandita al 200%, il degrado della qualità è quasi impercettibile e il post è pieno di dettagli. La nitidezza diminuisce un po' alla periferia, ma dato il livello al centro sono sicuro che la periferia è migliore della nitidezza al centro di molti telefoni. Il test tecnico dovrebbe consentire di quantificare questa nitidezza e confrontarla con altri telefoni in modo puramente oggettivo.

Sensore secondario: Sony IMX 355
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo studio 2
Ho già testato questo sensore più di dieci volte, quindi andrò direttamente al conclusione. Questo sensore ultra grandangolare presenta una distorsione molto visibile come la maggior parte dei sensori di questo tipo, la nitidezza è significativamente peggiore del sensore principale, il livello di esposizione è abbastanza simile al sensore principale nonostante la minore quantità di luce inondata in questo sensore.

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo studio 6
Il test di nitidezza con le banconote mostra chiaramente la differenza tra il sensore principale e quello secondario. La banconota canadese ha perso tutti i suoi dettagli e ha un valore notevolmente inferiore ad altri telefoni che utilizzano lo stesso sensore. L'ottimizzazione di Google non ha avuto un effetto positivo qui, l'effetto levigante è molto evidente e la foto sembra molto contrastata.



Foto: test tecnico

Mi sono ispirato ai test tecnici industriali per creare il mio test tecnico per valutare la qualità tecnica di una telecamera. Questo test è una valutazione oggettiva della capacità di una telecamera di rendere correttamente una scena.

Testo i seguenti elementi:
- nitidezza centrale, nitidezza periferica
- fedeltà cromatica basata su 24 colori di riferimento
- livello di aberrazione cromatica
- gamma dinamica (capacità di catturare aree scure e chiare senza perdita)
- distorsione

La valutazione tecnica può differire dalla valutazione soggettiva poiché la sensazione di una foto sarà influenzata dall'elaborazione fornita da ogni produttore.

Sony IMX 363
È il momento della verità per il Google Pixel 5. Questo telefono ha una qualità innegabile per migliorare la qualità delle foto imbrogliando un po' con l'HDR ma è proprio la tecnica qualità della foto? Nitidezza al centro: buona
Nitidezza alla periferia: buona, la quantità di nitidezza alla periferia è molto meno pronunciata di quella che misuro di solito
Aberrazione cromatica al centro: nessuna
Aberrazione cromatica Periferia: nessuna
Gamma dinamica: media
Fedeltà del colore: ho ottenuto un dE di 8.59, questo è uno dei migliori punteggi che ho ottenuto
Distorsione: molto bassa

Se confronto soggettivamente una foto scattata dal Pixel 5 con un altro telefono, tendo spesso a dire che il Pixel è migliore o da un punto di vista tecnico la differenza non è così grande. Nelle mie foto notturne, ad esempio, vediamo che il Samsung Galaxy S20 sta facendo meglio del Pixel e trovo questa tendenza in qualche modo qui. Il Pixel produce buone foto ma senza essere il migliore, è nel suo trattamento che riesce a fare la differenza. La colorimetria è d'altra parte molto al di sopra di quello che ho misurato finora.

Qualità delle foto all'aperto

Sensore principale: Sony IMX 363
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo sun 45
Mi ci sono volute quasi due settimane per poter scattare le mie foto all'aperto, il tempo era francamente troppo brutto per scattare foto all'aperto. Le foto seguenti sono state scattate un pomeriggio di dicembre con una copertura nuvolosa abbastanza significativa. I telefoni Google utilizzano un'applicazione sviluppata da Google per migliorare le foto, questa applicazione è Gcam. Qual è il segreto di questa applicazione? Google non ha reinventato la ruota ma utilizza l'HDR in modo molto efficace per migliorare la resa delle foto. Altri marchi fanno esattamente lo stesso, ma pochi raggiungono il livello di ottimizzazione di Google.

La foto che ho scelto all'inizio di questo paragrafo dà l'impressione che la luce fosse intensa ma non lo era. Avevo portato con me lo Xiaomi 11T quando sono uscito per scattare foto con il Pixel 5 e la differenza è piuttosto evidente. Ecco ad esempio una foto scattata con l'11T:
xiaomi 11t test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo sun 1
Questa foto è stata scattata nelle stesse condizioni della seguente foto scattata con il Pixel 5:
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo sun 7
Non credo che troverò nessuno che lo farà dimmi che la foto dell'11T è migliore di quella del Pixel. L'elaborazione dei pixel è molto più efficiente anche se alla fine devia la realtà per renderla più piacevole. L'elaborazione del Pixel 5 ti renderà la vita molto più semplice, proprio come le auto piene zeppe di assistenti che ti faranno sentire un buon guidatore. Non c'è niente di sbagliato in questo e Google lo fa bene. Questa "magia" di elaborazione funziona bene sia che tu stia visualizzando le tue foto sullo schermo di un telefono o sullo schermo di un laptop, i difetti iniziano a comparire quando visualizzi una foto su uno schermo grande con una buona risoluzione.



Sensore secondario: Sony IMX 355
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo sun 53
Questo sensore è senza dubbio il sensore ultra grandangolare più utilizzato nel 2020/2021, l'ho testato molte volte, quindi ho già ripetuto molte volte quello che pensavo ma in sintesi direi che questo sensore ha una buona colorimetria, buona gamma dinamica e scarsa nitidezza . L'elaborazione fornita da Google migliora un po' la mancanza di nitidezza di questo sensore, questa elaborazione è molto visibile quando si ingrandisce oltre il 100%, vedo apparire delle linee bianche sui contorni di alberi e foglie. Questo problema non è visibile su un piccolo schermo. Tuttavia, l'elaborazione non è sufficiente per recuperare la zona grigia in periferia, ma non sarà difficile, Google ha fatto un buon lavoro.

Test fotografico / luce bassa - notte

È con la foto notturna che vengono illustrati i Google Pixel e vi mostrerò che questa reputazione non è affatto usurpata ma dobbiamo comunque qualificare un po' il risultato perché anche altri telefoni producono buoni risultati.

Comincerò con un famoso spettacolo a Dinant in Belgio ripreso dal Pixel 5:
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 2
La foto nel suo insieme ha molto successo perché possiamo senza dubbio fare di meglio con una fotocamera reflex ma senza contare l'ingombro, il treppiede e tutto il necessario per scattare una buona foto notturna con un valore ISO basso. Questa foto è stata scattata a mano senza alcun supporto o assistenza. Mostrerò una foto scattata più o meno contemporaneamente con un Samsung Galaxy S20:
20211120_182914
Anche qui trovo che la foto sia abbastanza riuscita ma nel complesso è meno esposta. Il Pixel quindi fa meglio, ma la differenza non è neanche enorme. Ora ingrandirò le due foto al 100% per vedere quale funziona meglio in dettaglio.
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night comp
Per analizzare questa foto hai bisogno di uno schermo grande perché sullo schermo di uno smartphone probabilmente non vedrai nulla. Samsung è a sinistra e Google è a destra. Se dai un'occhiata alla scritta "Mov In" o ai bordi delle finestre, vedrai che in realtà il Samsung offre una migliore nitidezza. Ci sono molti dettagli nella foto che chiaramente sono a favore del Samsung. La foto scattata dal Pixel è esposta meglio e dà la falsa impressione che la foto sia più dettagliata ma è sbagliata.

L'obiettivo di questa dimostrazione è non appannare il Pixel 5 perché ha qualità innegabili per le foto notturne, la sua elaborazione è molto efficace ma non ha anni luce avanti rispetto al resto del mercato come possiamo leggere su alcuni siti.

poi ad un'altra serie di foto scattate in condizioni ancora più difficili perché mi trovavo in una grotta (le grotte di Han in Belgio), l'illuminazione è molto disomogenea con zone molto scure e zone molto chiare. Anche in questo caso Google Pixel fa un ottimo lavoro, la facilità e la velocità con cui elabora queste foto è impressionante. Ecco una prima foto scattata con il Pixel:
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 3

E la stessa scattata con il Samsung:
20211121_131243
qui le due foto sono abbastanza riuscite ma se ingrandiamo vince il Samsung .

Ho aggiunto alcune altre foto scattate con il Pixel per il tuo piacere di vedere e per esplorare questa graziosa grotta:
google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 10

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 9

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 8

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 7

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 6

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 5

google pixel 5 test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo night 4
Se il cielo lo consente , proverei anche la modalità astrofotografia disponibile sul Pixel, ho testato questa modalità su altri telefoni ed è semplicemente sbalorditiva.

Qualità video


Stabilizzazione

youtube previewyoutube preview
Il Pixel 5 è abbastanza potente da stabilizzare la registrazione di video 4K in modo abbastanza efficace. La maggior parte dello shock e del movimento viene assorbito dalla stabilizzazione e durante le riprese la stabilizzazione mi sembrava di avere un ritardo nel display che non è visibile nel video finale. Stabilizzare un video in 4k non è qualcosa alla portata di tutti i telefoni, il Pixel 5 fa bene anche se non è il miglior telefono tra quelli che ho testato.

Video in condizioni normali
youtube previewyoutube preview
Il Pixel 5 è in grado di produrre video 4k e 60 fotogrammi al secondo. I video prodotti da questo telefono sono di buona qualità, anche qui il livello di elaborazione fornito da Google fa un buon lavoro. La gamma dinamica è abbastanza ampia, il passaggio dall'orizzonte al cielo non provoca salti di esposizione visibili. Trovo invece che il video sia leggermente sottoesposto e che alcune immagini si perdano nell'elaborazione perché il video non è sempre di uguale fluidità (nonostante la lentezza dei movimenti). La messa a fuoco è molto veloce e viene eseguita in modo naturale senza dover forzare la decisione del sensore.

Video in penombra

Non ancora disponibile / testato

Qualità audio esterna


Questo test ha lo scopo di darvi una panoramica del volume e della qualità del suono durante le chiamate e quando ascoltate la musica attraverso gli altoparlanti esterni.

youtube previewyoutube preview

Qualità audio/musica

L'altoparlante esterno del Google Pixel 5 produce un suono di media potenza. La qualità del suono è abbastanza buona anche se non può competere con un altoparlante dedicato o la qualità con le cuffie. Il suono non è troppo alto come spesso accade. I due altoparlanti si trovano nella parte inferiore del telefono.

Qualità audio/chiamate

Il volume delle chiamate è superiore alla media con valori compresi tra 50 e 60 dB dove solitamente ottengo valori tra 40 e 50 dB. Ho trovato il suono abbastanza fluido, non eccessivamente acuto come molti telefoni. Se uso l'altoparlante esterno per effettuare una chiamata, il livello dB sale a 78 dB, che è abbastanza alto per il volume in chiamata. Questo telefono dovrebbe quindi funzionare meglio in un ambiente rumoroso.

Qualità audio (cuffie)

Per testare la qualità dell'uscita audio del telefono, collego l'uscita audio del dispositivo ad uno strumento di misura, quindi riproduco i suoni su tutte le frequenze e misuro le differenze tra il suono originale e il suono prodotto dal telefono. In questo modo misuro la capacità del telefono di riprodurre correttamente tutti i.
Il Pixel 5 utilizza un chip audio di Realtek che non credo di aver testato su nessun altro telefono. Questo chip è accompagnato da un amplificatore audio di Cirrus (CS35L41) che produrrà una potenza di 5,3 W (8 ohm). È lo stesso amplificatore del Samsung Galaxy S10+. Ho provato a misurare la qualità del suono come faccio ogni volta, ma le curve di frequenza andavano dappertutto mentre ad orecchio non ho notato nessun problema. Ho riscontrato lo stesso problema su altri telefoni, non influisce in alcun modo sulla qualità del suono, è solo problematico per me perché non riesco a produrre la mia solita grafica.

Il suono prodotto da questo Pixel 5 è davvero buono, ho percepito una ricchezza di dettagli e penso anche che la qualità fosse limitata dalla qualità delle mie cuffie. Siamo chiaramente nella fascia alta qui.

Qualità dello schermo

Per testare lo schermo utilizzo una sonda colorimetrica che misura la precisione dei colori su uno schermo e altri parametri per vedere se uno schermo è in grado di riprodurre accuratamente un'immagine. Testerò anche il livello di luminosità per determinare se lo schermo sarà in grado di visualizzare un'immagine in piena luce solare.

Colorimetria

google pixel 5 screen calibration
Ho misurato la colorimetria dello schermo di questo telefono come faccio di solito e prima ho ottenuto un punteggio che mi ha sorpreso un po' per un telefono di questa fascia. Delta E era troppo alto. Quindi ho cercato di migliorare questo punteggio dalle impostazioni del telefono e, come Xiaomi, Google favorisce un display eccessivamente saturo. Questo tipo di visualizzazione rende i colori vividi ma non sono più colorimetricamente corretti. Scegliendo la modalità "colori naturali" ho un dE di 1,11 vicino alla perfezione, la differenza più grande è sul bianco che arriva fino a 3,4.

Lo schermo di questo Pixel si posizionerà quindi direttamente tra i migliori schermi della mia classifica. La temperatura del bianco è di 6562K, anche questo è un risultato vicino alla perfezione. È anche probabile che il vuoto nel bianco sia causato dalla spessa pellicola protettiva sullo schermo.



Luminosità / Contrasto

Questo telefono è dotato di uno schermo Amoled, quindi il rapporto di contrasto è quasi infinito, i neri sono davvero neri, quindi le immagini avranno un'ottima profondità. La sonda non ha nemmeno rilevato la luce in nero, ho letteralmente misurato 0 cd/m² in nero. C'è di nuovo la possibilità che la protezione dello schermo possa aver avuto un ruolo, ma a priori se lo schermo emette luce dal nero, questa luce sarà molto debole.

Ottima anche la luminosità di questo schermo perchè attivando la luminosità adattiva sono riuscito a misurare 721 cd/m². Con tale luminosità, lo schermo rimarrà leggibile anche alla luce diretta del sole.

Quindi lo schermo di questo telefono è chiaramente uno dei migliori che ho testato finora.

Biometria

Non ancora disponibile / testato

Sistema operativo


Non ancora disponibile / testato

Bug incontrati

Non ancora disponibile / testato

Accessori Google Pixel 5

Confronta Google Pixel 5 con altri dispositivi

Revisione finale / conclusione


Prima di testare questo telefono, mi chiedevo cosa potesse giustificare un prezzo del genere perché a parte la sua buona reputazione per la fotografia, questo Pixel 5 non è rivoluzionario e inoltre francamente non è molto bello. Non do molta importanza al design nei miei test perché è una questione molto soggettiva ma la sensazione soggettiva quando si apre la scatola per la prima volta gioca sicuramente un ruolo nella percezione del prodotto. Ricordo che da ragazzino dovevo usare la carta riciclata perché costava meno e rispetto agli altri della classe il confronto non era molto divertente. Ho la stessa sensazione con questo Pixel 5 rispetto ad altri telefoni di fascia alta che ho testato, mi sembra di avere un telefono riciclato in mano. Fortunatamente non mi fermo a questo tipo di criterio e questo telefono mi ha piacevolmente sorpreso su molti punti.

Sono abituato ai grandi telefoni cinesi con schermi che di solito superano i 6,5 pollici, il Pixel 5 va contro questa tendenza e lo fa bene. Offre dimensioni dello schermo sufficienti per fornire una buona esperienza e le sue dimensioni lo rendono molto più facile da mettere in tasca rispetto a un grande Xiaomi. Questo schermo è anche uno schermo di ottima qualità dal punto di vista colorimetrico oltre che di contrasto o luminosità. Dimensioni ridotte significano anche una batteria di capacità inferiore e nonostante ciò, la durata della batteria di questo Pixel è buona. È un po' come alcuni modelli Apple che riescono a ottenere una buona durata della batteria con una capacità inferiore alla media. Google ha quindi progettato un telefono molto ben ottimizzato qui.

Dato che non sono stato il primo a testare questo telefono, ho potuto leggere ovunque che produceva foto eccellenti. Non mi aspettavo di arrivare a una conclusione diversa ma volevo valutare la differenza tra la percezione soggettiva e l'effettiva qualità tecnica del sensore. Da un punto di vista puramente tecnico, il sensore fotografico del Pixel 5 non è chiaramente il migliore, è un buon sensore ma altri fanno meglio. È nel livello di elaborazione fornito da Google che questo telefono farà la differenza producendo foto molto lusinghiere che ti faranno sentire un bravo fotografo. Questo trattamento mi ricorda tutto quello che la guida aiuta in un'auto, ti fa sentire un buon guidatore ma l'auto fa il lavoro per te. È lo stesso con questo telefono.

Tra le altre qualità del telefono, aggiungerei la qualità del suono che è paragonabile ai telefoni di fascia alta di Samsung. Le prestazioni sono buone senza essere straordinarie (equivalenti a un telefono intorno ai 200€) ma questo telefono è abbastanza ben progettato per essere utilizzato in tutte le condizioni.

Sfortunatamente, non tutto è perfetto, questo telefono ha alcune carenze in altre aree. È leggermente al di sotto della media per la sensibilità della rete, anche le prestazioni/precisione del GPS sono nella media.

Punti di forza:

Qualità foto/video
Stabilizzazione video
Qualità del suono
Prestazioni della batteria
Dimensioni / peso
Qualità dello schermo

Punti di debolezza:

Sensibilità di rete
Precisione GPS
Pulsante volume nella posizione sbagliata
Non accetta tutti i cavi per la ricarica
Livello di finitura francamente nella media

Alternative a questo prodotto

Non ancora disponibile / testato





Laurent Willen LAURENT WILLEN
Capo di me stesso su questo blog

Condivido le mie passioni sul mio blog nel tempo libero dal 2006, preferisco quello alle sciocchezze in TV o sui social network. Lavoro da solo, sono senza dubbio uno degli ultimi sopravvissuti al mondo dei blog e dei siti personali.

La mia specialità? Il digitale in tutte le sue forme. Ho trascorso gli ultimi 25 anni lavorando per multinazionali dove ho gestito team digitali e generato ricavi per oltre 500 milioni di euro all'anno. Ho esperienza nel settore delle telecomunicazioni, dei media, dell'aviazione, dei viaggi e del turismo.
Samsung Galaxy A25 5G: test / recensione
È da qualche anno che non provo un Samsung entry-level per mancanza di tempo, ma ora torno a farlo con l'A25 e lo confronto con i suoi rivali cinesi.
POCO F6 Pro: test e recensione completi
POCO ha tirato fuori l'artiglieria pesante per fare il solletico al top di gamma di altri marchi... potenza, eleganza e una nuova fotocamera. Un successo o un fallimento?
Xiaomi Redmi Note 13 : test / recensione
I prezzi salgono per tutto, ma finora Redmi è sempre riuscita a vendere i suoi modelli entry-level a circa 200 euro, anche se senza grandi innovazioni. È ancora così?
Redmi Note 13 Pro: recensione completa (qualità fotografica)
Il Redmi Note 13 Pro alza l'asticella con prestazioni ancora più elevate, un ottimo schermo e un sensore fotografico da 200 megapixel. Solo marketing o un vero affare?
POCO X6 5G : Test / Recensione
La gamma X di POCO è sempre stata sinonimo di prestazioni a basso prezzo e il POCO X6 rafforza ulteriormente questa posizione offrendo ancora più potenza per un pubblico molto ampio.
Honor Magic6 Lite 5G : test / recensione
Un design sobrio, premium ed elegante... un sensore fotografico enorme, buone prestazioni, l'Honor Magic 6 Lite ha tutto per piacere... almeno in teoria!
Xiaomi Redmi Note 12 Pro: test / recensione
Il Redmi Note 12 Pro è dotato di un sensore fotografico Sony, cosa che non accadeva da tempo, porterà finalmente qualcosa di nuovo?
Honor 90 Lite: test / recensione
Honor ha subito una serie di cambiamenti negli ultimi anni e non avevo ancora avuto l'opportunità di testare uno dei suoi smartphone di ultima generazione.
POCO X5 5G : test / opinione
Il POCO X5 5G è un acquisto magistrale nella fascia media, sa fare tutto o quasi pur limitando il budget.
Google Pixel 6a: recensione, test e qualità delle foto
Un nuovo Pixel a un prezzo accessibile, è possibile! Il Pixel 6a è un dispositivo di fascia media con tutte le qualità di un dispositivo di fascia alta.
Unihertz Luna : test / opinione
Non conoscevo Unihertz fino a 6 mesi fa, sono rimasto piacevolmente sorpreso dal primo modello che ho provato, riuscirà il Luna a sorprendere anche me?
POCO F5 : test / recensione
Questo nuovo POCO è il diciassettesimo telefono di questa marca che testo, quindi ho molto tempo per valutare se questo nuovo modello vale le distrazioni.
Poco X4 Pro 5G: test / recensione
Il Poco X4 Pro è il secondo telefono della gamma X Pro di Poco, il primo è stato un successo, questo secondo modello seguirà lo stesso percorso?
POCO M5 : test, opinione e prezzo
Ho acquistato quasi tutta la gamma POCO M e pensavo che il marchio non avesse innovato molto negli ultimi mesi. L'M5 cambierà questa situazione?
Unihertz Tank : test / meinung
Volete sopravvivere a un'invasione di zombie o semplicemente sopravvivere nella giungla con uno smartphone? Credo di avere quello che fa per voi!
Poco F3 Test / Recensione
La famiglia Poco con una nuova generazione della serie F ma con un focus sulle prestazioni invece che sulla fotografia. Il Poco F3 offre una potenza ineguagliabile in questo segmento di prezzo, i giocatori saranno contenti.
Doogee S96 Pro: test / recensione
Dopo una prima esperienza positiva con il marchio Doogee, ho deciso di comprarne una seconda con questo S96 Pro che sembra offrire un interessante rapporto prestazioni/qualità/prezzo.
Redmi Note 10s: test / recensione
La macchina Xiaomi continua a produrre più modelli di qualsiasi marca e questo Redmi Note 10s si inserisce tra il Redmi Note 10 e il Redmi Note 10 Pro
Xiaomi Redmi Note 12: test / recensione
Ho testato la gamma Redmi negli ultimi 5 anni e ogni volta ho visto un modello interessante. In linea di principio questo modello dovrebbe essere interessante, ma Redmi seguirà la tradizione?
iiiF150 R2022: test / recensione
iiiF150 R2022 è posizionato come un telefono robusto con un design molto militare. Questo telefono si discosta chiaramente dai soliti standard per assumere un'identità quasi brutale.
Poco X3 Pro: test / recensione
Il Poco X3 Pro prende le basi del Poco X3 (che era un buon telefono) offrendo il 50% di prestazioni in più per un prezzo più o meno equivalente. Diventa così il re delle prestazioni nella fascia media.
Realme GT 5G: test completo / recensione
Non ho testato un Realme da un po', ma non potevo perdere l'opportunità di testare questo nuovo Realme GT. La potenza di questo telefono gli permetterà di competere con i telefoni più potenti sul mercato ad un prezzo inferiore.
Redmi Note 11 Pro+ 5G: test / recensione
Dopo il Note 11, Note 11 Pro, ecco una terza versione della generazione "11" con un Pro+ 5G che è un 11 Pro con più potenza.
Poco M4 Pro 4G: test / opinione
Dopo una prima versione in 5G, il Poco M4 Pro torna in versione 4G con uno schermo migliore, una fotocamera migliore e più memoria
Xiaomi 11T: test / recensione / qualità delle foto
La gamma T sale di una tacca e solletica il top della gamma di altre marche. Ha una fotocamera da 108 milioni di pixel e uno schermo amoled.
Test del Google Pixel 5 / qualità delle foto
Volevo testare il Google Pixel 5 da molto tempo, soprattutto per la foto. L'ho trovato troppo costoso, così l'ho comprato di seconda mano.
Poco M4 Pro 5G: test / recensione e prezzo
Poco è tornato con un dispositivo entry-level sovralimentato e questo Poco M4 Pro è sicuro di essere un top performer a meno di 200€
TCL 10 Pro: test / recensione / prezzo
Non conoscevo il marchio TCL prima di provare il TCL 10 Pro, sono stato positivamente sorpreso dall'alto livello di finitura ma il resto regge?
Redmi 10: test / recensione
Generazione dopo generazione, Xiaomi riesce a rinforzare i suoi telefoni entry-level fino al punto in cui fanno il solletico ai modelli di fascia media.
Umidigi Bison Pro: test / recensione
Umidigi ha fatto un grande ingresso nel mondo degli smartphone rugged con l'Umidigi Bison, ora sono tornati con la versione Pro con una finitura più bella e più potenza.
Redmi Note 11: test / opinione
Ho provato la gamma Redmi dal Redmi 5 e questo marchio si è affermato come il re dell'entry level, il Redmi Note 11 seguirà lo stesso percorso?
Redmi Note 11 Pro: test / recensione
Il Redmi Note 11 Pro si muove verso un formato più premium ma con elementi del modello precedente. Resisterà ancora alla concorrenza?
TCL 30 SE : test / opinione / prezzo
Chi ha detto che l'entry level non è interessante? Per 150€ il TCL SE non è una macchina performante ma ha molte altre risorse da offrire.
Poco F4 GT: recensione completa e opinione
Il Poco F4 GT è uno smartphone sovralimentato progettato per soddisfare le esigenze dei giocatori hard core o di coloro che vogliono semplicemente le migliori prestazioni.
Oukitel WP18: test e recensione
Non avevo testato nessun telefono di questo tipo per alcuni mesi e ho deciso di testare questo perché il suo posizionamento di prezzo lo renderà senza dubbio interessante per un pubblico molto ampio.
Poco X4 GT Recensione / Test
Poco continua a raggiungere la luna con telefoni sempre più potenti, ma fortunatamente le qualità del telefono non si fermano qui.
Poco F4 : test / opinione / recensione
La gamma F rappresenta il top di gamma di Poco ed è spesso sinonimo di potenza, design e innovazione. È ancora così con l'F4?
OnePlus Nord 2T : test / recensione
Questo OnePlus è il secondo telefono di questo marchio che provo, il primo non mi ha impressionato ma questo ha alcuni argomenti forti per farmi cambiare idea.
Redmi 10A: test e recensione
Alcuni non conoscono la crisi acquistando iPhone a più di 1000€, per gli altri Redmi offre un telefono a circa 100€.
OnePlus Nord N100: test / recensione
Non ho ancora testato nessun telefono OnePlus perché erano troppo costosi, ma con l'N100, OnePlus sta entrando in una fascia di prezzo più accessibile, quindi ho dovuto testarlo.
Poco M3 Pro: test / recensione
Dopo l'enorme successo del Poco M3 alla fine del 2020, Poco lancia la versione PRO con un rapporto prestazioni/prezzo che scuoterà ancora il mercato degli smartphone sotto i 200€.
Samsung Galaxy A52: test / recensione
Non provo spesso i dispositivi Samsung come molti altri già fanno, ma ho voluto fare un'eccezione per il Galaxy A52 che probabilmente genererà molte vendite.
page index
Indice
prices
Prezzo
notifications
Avvisi
category
Categoria
comments
reazioni


Domande/Commenti

politica sulla riservatezza | Termini e Condizioni