Su questa pagina:
Prezzo Teclast T40 Plus
Disimballaggio
Prima configurazione
Finitura
Specifiche
Prestazioni della CPU / GPU
Benchmark Antutu/3DMark
Prestazioni Wifi
Prestazioni GPS
Segnale 4G
Autonomia della batteria
Test della fotocamera
Qualità foto
Qualità video
Test di qualità audio
Qualità dello schermo
Sistema operativo
Revisione finale / conclusione
Domande e risposte

Notifica nuovi post: YouTube Facebook

Teclast T40 Plus: test / opinione

Teclast T40 Plus: test / opinione
Categoria: Tablets

Mi sono concentrato principalmente sui test degli smartphone negli ultimi mesi ma mi sono detto che sarei stato tentato da un tablet per farmi un'idea di quello che i produttori cinesi avevano da offrire per circa 200€. Così ho acquistato un Chuwi Hipad Plus e sono rimasto positivamente stupito dalla qualità di questo tablet. Quindi mi sono detto che non mi sarei fermato qui a testare un'altra marca e questa volta ho scelto il Teclast T40 Plus che era disponibile ad un prezzo simile al Chuwi Hipad Plus. [b][b] Teclast è attiva da molto tempo nella commercializzazione di tablet Android ed è presente in quasi tutti i principali store su internet (Aliexpress, Banggood, Amazon, ...). Il Teclast T40 Plus è un tablet entry-level che gira su Android 11 con uno schermo da 10.4 pollici di 1200x2000 pixel che rappresenta senza dubbio uno degli argomenti più forti del tablet. Questo tablet sembra offrire prestazioni migliori rispetto al Chuwi che ho testato e il tutto senza alzare il prezzo. Questo test dovrebbe quindi aiutarti a fare una scelta tra queste due compresse.[b][b][b]linkSito del produttore: https://www.teclast.com[b]linkSito dove ho acquistato il Teclast T40 Plus: https://www.banggood.com/custlink/GmGY0HZpek[b]

Struttura del mio test

Testiamo le compresse secondo una struttura prestabilita (vedi sotto) per fornirti più informazioni possibili. Purtroppo, questo richiede molto tempo. Alcuni test come quelli sulle prestazioni di rete richiedono diversi giorni e per i test fotografici a volte devo aspettare il bel tempo per scattare foto in buone condizioni. Sono quindi obbligato a pubblicare i test passo dopo passo, quindi vi invito a tornare se il test non è completo al momento della vostra visita.

Prezzo Teclast T40 Plus

L'elenco che segue mostra i prezzi del Teclast T40 Plus da più di 50 siti in tutto il mondo. Se non sei soddisfatto di un prezzo, puoi iscriverti ad un avviso di prezzo per essere avvisato quando il prezzo scende.[b]
lcd 10.4" inch display lcd for teclast t40 plus / t40 / t40 5g / t40 pro touch screen digitizer with...
2022-08-18 05:56
64 EUR
TECLAST Tablet 10 inch 4GB RAM 64GB ROM, 1.6GHz Octa-Core Android Tablet, 1920x1200 FHD IPS, 2.4G+5G...
2022-08-19 01:00
136 EUR
TECLAST T40 Plus 10.4 Inch Tablet, 8GB RAM+128GB ROM 4G LTE...
2022-08-18 14:15
180 EUR
TECLAST T8-8.4 Zoll Tablet PC (2.5K Bildschirm, Android 7.0, MT8176 2 * 2.1GHz + 4 * 1.7GHz, IPS 160...
2022-08-18 23:11
185 EUR
Tablet-Android 11, TECLAST T40 Pro Gaming-Tablet 10.4 Pollici 8GB RAM+128GB ROM (TF 1TB), Octa-Core ...
2022-08-18 23:44
200 EUR
Teclast T40 Plus UNISOC T618 Otta Nucleo 8 GB RAM 128 GB rom Dual 4G 10.4 Pollic...
2022-08-18 14:22
214 EUR
[b]
helpI link di cui sopra sono link di affiliazione di aziende come Amazon, Gearbest, Aliexpress,... Se apprezzate il mio lavoro, vi sarei grato se poteste acquistare questi prodotti attraverso questi link. Non ti costa assolutamente nulla, ma ricevo una piccola commissione che mi permette di acquistare il materiale che testiamo. Grazie mille!

Cronologia

2 agosto 2021: acquisto del tablet Teclast T40 Plus su Banggood in prevendita [b] 25 agosto 2021: ho ricevuto il tablet, il test può quindi iniziare[b]

Perché questo tablet?

Non sono un grande consumatore di tablet perché i tablet sono progettati prima di tutto per la navigazione di contenuti dove sono più attivo nella produzione di contenuti. Quindi preferisco usare un computer con un grande schermo perché comunque devo usare un computer per le mie altre attività. Perché un tablet allora? I tablet sono abbastanza simili agli smartphone quindi non mi allontano dal mio campo preferito per testare questo tipo di prodotto. Quello che mi interessa in un tablet è la qualità dello schermo perché ancor più che per uno smartphone, lo schermo di un tablet rappresenta la sua ragion d'essere. [b][b] Lo schermo del Teclast ha una dimensione di 10,4 pollici con un'ottima risoluzione di 1200x2000, è la prima cosa che mi ha motivato ad acquistare questo tablet. Poi c'è il prezzo, ho preso questo tablet a 171€, a questo prezzo è difficile trovare di meglio. Non mi aspetto di funzionare molto bene, ma ancora una volta, un tablet a questo prezzo è progettato principalmente per consumare video, passare il tempo a leggere o controllare i social media. [b][b][b]

Disimballaggio

Il Teclast T40 Plus viene consegnato in una scatola abbastanza capiente nella quale troviamo il tablet, un caricatore, un cavo USB, un ago per aprire il sim drawer e un manuale in diverse lingue.
Il set è abbastanza ben confezionato, l'impressione di qualità è la stessa della scatola del Chuwi, tranne per il fatto che il tablet Chuwi era protetto meglio dalla schiuma.[b]

Prima configurazione

Il Teclast T40 Plus funziona su Android e segue un processo di configurazione identico ad altri dispositivi con Android. Teclast non ha aggiunto uno schermo per indurti a scaricare app o registrarti a un servizio che non ti serve. [b][b][b]

Finitura

Il Teclast T40 Plus non sembra avere particolari esigenze di finitura, il Chuwi ha chiaramente voluto attaccare il top di gamma. Ciò non significa che il Teclast non abbia una buona finitura, offre un livello di finitura più discreto. La parte posteriore è ricoperta da una superficie metallica bicolore, la superficie più scura è probabilmente realizzata in plastica ma imita abbastanza bene il metallo al tatto. [b][b]
I bordi seguono lo stesso principio del retro, ci sono due tipi di materiale. Il metallo è presente su 3 bordi e la plastica è presente sul quarto bordo. [b][b]
Lo schermo ha un bordo chiaramente visibile, questo bordo è molto più spesso rispetto al Chuwi Hipad Plus.
Il Teclast è progettato per essere utilizzato in modalità orizzontale, il sensore fotografico si trova al centro della fetta orizzontale. Se prendo il tablet in questa direzione, trovo il volume in alto a sinistra. Il sim drawer, il pulsante di accensione e la porta USB si trovano sul bordo sinistro del tablet. Non ci sono altri pulsanti sugli altri lati del tablet. Il cassetto sim può contenere una scheda sim e una scheda di memoria. [b][b]
La fotocamera è alloggiata sul retro e protetta da un bordo metallico che sporge leggermente dal retro del telefono. Se riponi il tablet sul retro, vedrai un leggero spazio causato dalla presenza del sensore fotografico. [b][b] Il Teclast T40 Plus ha un livello di finitura leggermente inferiore rispetto al Chuwi ma per questo prezzo trovo che il risultato sia più che corretto. [b]

Specifiche

[b]Le informazioni seguenti provengono dall'applicazione Device Info HW. L'applicazione fornisce informazioni tecniche dettagliate sul telefono testato. Non provo molti tablet e i componenti di questo Teclast per la maggior parte sembrano essere specifici per questo tablet. Il confronto con altri tablet o altri smartphone è quindi più complicato. La CPU è di un tipo che non ho ancora testato e da quella derivano altre scelte come il chipset GPS o il modem 4G che provengono da produttori che non conosco. Per gli smartphone, la stragrande maggioranza dei componenti è collegata a Qualcomm o Mediatek ma qui iniziamo su un Unisoc, solo la GPU è in standby della conoscenza (Mali G52). [b][b] Il Teclast T40 Plus è generoso in RAM con i suoi 8 Gb e 128 Gb di spazio di archiviazione, il Chuwi Hipad Plus aveva solo 4 Gb di RAM e la stessa capacità di archiviazione di 128 Gb. Per quanto riguarda la batteria, è il Chuwi che vince il duello con 7000 mAh contro i 6600 di questo Teclast. [b][b] Ecco le caratteristiche tecniche dettagliate: [b][b]

Prestazioni della CPU / GPU

[b][b]Come ho scritto nel paragrafo precedente, questo tablet non utilizza una CPU di Mediatek o Qualcomm. Il Teclast T40 Plus è basato su una CPU Unisoc T618 che in termini di prestazioni è al livello di un Qualcomm Snapdragon 439 o di un Mediatek Helio G35, quindi non è una CPU ad alte prestazioni ma vorrei dettagliare le prestazioni nel paragrafo successivo. [b][b] Per la parte grafica, il tablet è basato su una GPU Mali G52 presente in molti telefoni, incluso il Redmi Note 9 o l'Honor 9x. Quindi non è nemmeno una GPU ad alte prestazioni. Le dimensioni dello schermo non dovrebbero ostacolare troppo il tablet in quanto gli smartphone che utilizzano lo stesso tipo di GPU di solito hanno una risoluzione equivalente.[b]

Benchmark Antutu/3DMark

Ho ottenuto un punteggio di 193.786 punti con Antutu, non è un punteggio straordinario, il Teclast offre prestazioni simili a un Poco M3, un Redmi Note 9 o un Umidig Bison. Questo livello di prestazioni è sufficiente per offrire un'esperienza quotidiana completamente soddisfacente, ma questo tablet non è progettato per i giocatori hard core anche se sarà in grado di eseguire i giochi più semplici senza alcun problema. Non ho notato rallentamenti nell'uso di base (navigazione in internet, video youtube, ...), solo a volte ho notato un ritardo tra il suono dei tasti della tastiera e la loro visualizzazione. [b][b][b]
[b][b]Gaming[b]Per testare le prestazioni del gioco, scarico il gioco mobile PUBG e ne valuto la fluidità, il livello grafico e la profondità di visione. Questo gioco è piuttosto impegnativo e permette di evidenziare le prestazioni di un telefono cellulare. Il Teclast T40 Plus non è un tablet da gioco ma ti permette di eseguire giochi come PUBG Mobile senza problemi. Ho scelto il livello HD per questa demo e come puoi vedere l'esperienza di gioco è abbastanza decente. Su uno schermo da 10 pollici i difetti nella grafica sono molto più visibili che su uno smartphone ma le dimensioni dello schermo portano un comfort di gioco che uno smartphone non può offrire, le due esperienze sono uguali. Probabilmente manca un po' di fps e uno schermo a 90hz affinché l'esperienza sia perfettamente fluida, ma in questa fascia di prezzo, il Teclast offre prestazioni abbastanza accettabili.[b]

Prestazioni Wifi

Per testare la capacità di un telefono di ricevere correttamente la rete, prendo le misure vicino al mio router e poi a distanza (e sempre nello stesso posto). Questo mi dà una media in dBm dove un valore di -90 dBm indica prestazioni inferiori rispetto ad un valore di -30 dBm.[b]
[b]Segnale Wifi[b]Ho misurato un segnale di -25dBm vicino al mio router e un segnale di -67dBm a distanza. Questi sono valori medi di quello che misuro di solito, quindi la sensibilità al segnale wifi non è né straordinaria né cattiva.[b][b][b][b]Velocità di scaricamento/caricamento[b]Per testare la velocità in Wifi, mi collego al mio router in 2.4Ghz e 5Ghz (se disponibile) e uso l'applicazione Ookla per misurare la velocità.[b][b]

Prestazioni GPS

[b]Per testare la qualità del segnale GPS utilizzo l'applicazione Offline Maps e faccio lo stesso viaggio in treno in modalità pedonale. Perché? Perché? Perché? In modalità pedonale, il GPS non corregge artificialmente il segnale per attaccare alla strada, non ha contrassegni, quindi è possibile vedere la posizione reale. Poi uso un'applicazione per misurare la precisione del segnale. Il Teclast è dotato di un chipset GPS che non ho mai testato prima e lanciando il test di precisione, la precisione è scesa a 1 metro abbastanza rapidamente ma sfortunatamente questo livello di precisione si è deteriorato rapidamente e poi ha oscillato a livello di 5 metri. Questo livello di precisione non è molto buono e la correzione sembra richiedere molto tempo, quindi questo tablet non è molto adatto per il GPS.[b][b][b]

Segnale 4G

Questo tablet può ospitare una scheda SIM, quindi l'ho testato come telefono con la mia sonda per valutarne la sensibilità alla rete. Ho eseguito 1259 misurazioni con il Teclast T40 Plus e ho ottenuto un segnale medio di -102,71 dBm con -99 dbm e -120 dBm ad entrambe le estremità. Allo stesso tempo ho ottenuto un segnale di -93.602 dBm con la sonda, la differenza con il tablet è piuttosto ampia. La sensibilità del tablet alla rete 4G è inferiore alla media, ma laddove sarebbe problematico con un telefono, penso che questo problema sia meno importante per un tablet perché a priori non è destinato a sostituire un telefono.[b][b][b]

Autonomia della batteria

Tempo di ricarica Ho caricato la batteria del Teclast T40 Plus dallo 0 al 100% in 262 minuti, questo corrisponde a una velocità di ricarica dello 0,37% della batteria ogni minuto. Non è una carica molto veloce ma è abbastanza lineare fino a più o meno 90%. L'ultimo 10% è particolarmente lento.
Autonomia Con una luminosità al 100% ottengo un'autonomia di 428 minuti e con una luminosità al 50% ho ottenuto un'autonomia di 1036 minuti. Questo livello di durata della batteria dovrebbe consentire di utilizzare il tablet per due giorni in condizioni normali prima di doverlo ricaricare. Il produttore annuncia un'autonomia di 10 ore ma non indica in quali condizioni sia stata misurata tale autonomia.
[b]

Test della fotocamera

Per testare la qualità delle foto, faccio un test tecnico (risoluzione, nitidezza, aberrazione cromatica,...) in studio (condizioni identiche) per valutare obiettivamente la parte tecnica. A partire dalla seconda metà del 2020, ho costruito il mio laboratorio per effettuare misurazioni tecniche completamente obiettive. Poi scatto le foto in condizioni reali per vedere come si comporta la macchina fotografica. Valuto poi queste foto secondo i miei criteri, ma pubblico le foto in modo che possiate valutare il risultato secondo i vostri criteri.[b]

Qualità foto

Test fotografico / Studio[b]Tablet entry-level come questo non possono competere con le loro controparti smartphone. La qualità delle foto dei migliori smartphone sotto i 200 dollari è significativamente migliore di quella che può produrre un tablet. Questo non è per me un fattore determinante perché il tablet probabilmente non è lo strumento ideale per scattare foto. Inoltre non capisco chi cammina con un tablet in vacanza per fare foto ovunque vada. Un telefono occupa molto meno spazio e la qualità è molto migliore. [b][b]
Per questa prima prova in studio, sono positivamente sorpreso perché anche se la foto non è di qualità straordinaria, trovo che il tablet sia riuscito a trovare un buon compromesso per esposizione in cui molti telefoni producono foto troppo scure. La nitidezza a livello dell'auto della polizia e del cubo di rubix è abbastanza buona ma degrada piuttosto rapidamente, la periferia passa piuttosto rapidamente in una zona di sfocatura e la perdita di dettagli è visibile. [b][b]
In questa foto possiamo vedere ancora meglio la perdita di dettaglio. Al centro, la banconota canadese è più tagliente della banconota ungherese in basso a destra. I tratti del viso sulla banconota ungherese sono completamente levigati e il testo si fonde in un impasto di pixel. I colori non sono male ma farei una misurazione separata per i colori.[b][b]Test fotografico / esterno e soleggiato[b]
Se prendo i miei soliti criteri di valutazione delle foto e li applico a questa foto, purtroppo arriverò rapidamente alla conclusione che il Teclast T40 Plus non produce buone foto. Le foto sono sottoesposte, la gamma dinamica non è molto ampia, la nitidezza non è eccezionale e la colorimetria è troppo calda. I tablet generalmente non sono molto adatti alla fotografia, quindi il Teclast non si distingue per la parte fotografica. Ho notato anche problemi di messa a fuoco per scene senza difficoltà, sono finito con foto completamente sfocate (senza muoversi). [b][b]

Qualità video

Stabilizzazione[b]Il Teclast T40 Plus non ha la stabilizzazione video.[b]Video in condizioni normali La qualità delle foto scattate dal Teclast non è molto buona e lo stesso vale per i video, direi addirittura che è anche peggio. I video sono sottoesposti, la messa a fuoco non è molto rapida, la nitidezza è scarsa e la gamma dinamica è troppo stretta. Per questo video avevo il sole alle spalle e la luce era visibile sulle pietre. La luce del sole è difficilmente visibile. Il Teclast non è quindi il tablet da acquistare se si desidera fare foto o video.[b]

Test di qualità audio

Altoparlanti Il Teclast T40 Plus è dotato di 4 altoparlanti disposti sul bordo largo del tablet, in modo da non intasare uno degli altoparlanti con le mani se si utilizza il tablet in modalità orizzontale. Il Teclast produce un suono molto profondo negli alti che manca di un po' di profondità nei bassi. Ho misurato un livello sonoro che passava regolarmente 90db con il mio fonometro. [b][b] Cuffie (jack) Il suono con le cuffie offre un suono dei bassi più profondo e un suono acuto meno pronunciato, è infatti l'opposto di quello Sento con gli altoparlanti. Il suono con le cuffie è di discreta qualità, ho confrontato la copertura in frequenza con un Poco X3 e vedo che il tablet riproduce più fedelmente i bassi e meno fedelmente gli alti. Le differenze non sono molto grandi, quindi probabilmente non percepibili dalla gente comune.
Il suono prodotto con le cuffie è più potente e non distorce troppo, non ho misurato grosse distorsioni sonore o comunque nulla che possa disturbare un orecchio disinformato.[b]

Qualità dello schermo

Per testare lo schermo utilizzo una sonda colorimetrica che misura la precisione dei colori su uno schermo e altri parametri per vedere se uno schermo è in grado di riprodurre accuratamente un'immagine. Testerò anche il livello di luminosità per determinare se lo schermo sarà in grado di visualizzare un'immagine in piena luce solare.[b]Colorimetria[b]
Il Teclast T40 Plus offre diverse opzioni per il display e l'opzione scelta di default risulta in un dE di 4.54, questo è un po' troppo e ho trovato i colori un po' troppo freddi. Ho testato diverse modalità e la modalità che offre la migliore colorimetria è la modalità "contrasto automatico" con la scelta di una temperatura di colore più calda. Ottengo così un dE 2.12, è un punteggio eccellente.[b][b]Top 10 - classifica dei migliori schermi per colorimetria
1. Poco X4 Gt dE = 0.6
2. Xiaomi Mi 10 Lite 5g dE = 0.73
3. Xiaomi Mi 10t Pro dE = 0.83
4. Redmi Note 11 dE = 0.91
5. Google Pixel 5 dE = 1.11
6. Realme Gt dE = 1.17
7. Xiaomi Mi 11 Lite dE = 1.19
8. Xiaomi Redmi Note 8 dE = 1.2
9. Xiaomi Redmi Note 10 dE = 1.23
10. Poco M4 Pro 4g dE = 1.31

Numero di smartphone in classifica:66
Posizione di questo smartphone nella classifica:0/66

Nota: la differenza colorimetrica si misura in dE. Dopo tre, l'occhio umano percepirà una differenza colorimetrica, quindi la dE dovrebbe essere la più bassa. I test sono stati tutti eseguiti con sonda colorimetrica.
[b]Luminosità / Contrasto[b]Ho misurato una luminosità di 468 cd/m² con la luminosità al 100% e inondando di luce il sensore. Non ho visto alcuna opzione per aumentare la luminosità oltre questo numero. Con 468 cd/m², dovresti essere in grado di utilizzare il tablet praticamente ovunque tranne forse sotto un sole molto luminoso. [b][b] Ho misurato un rapporto di contrasto di 1149:1, è un valore abbastanza normale per questo tipo di schermo. Ho ottenuto una gamma di 2,12 misurando le scale di grigi, anche questo è un buon punteggio.[b]

Sistema operativo

[b]Non ancora disponibile / testato[b][b]

Bug incontrati

Non ancora disponibile / testato[b][b]

Revisione finale / conclusione

[b]Il Teclast T40 Plus è il secondo tablet entry-level che ho testato, quindi lo confronterò con il Chuwi Hipad Plus, l'altro tablet entry-level che ho testato. Il Teclast non ha puntato tutto sul suo aspetto esteriore, ha un aspetto più comune del tablet di Chuwi ma ciò non significa che il suo livello di finitura sia scadente, è piuttosto il Chuwi che aveva un livello di finitura superiore a quello che è trovato in questa fascia di prezzo. [b][b] Dal punto di vista delle prestazioni, il Teclast fa un po' meglio del Chuwi ma i due tablet offrono prestazioni paragonabili a un telefono entry-level. Puoi consumare facilmente i media (internet, social network, video, ...) ma se vuoi giocare, dovrai fare concessioni sul livello della grafica. Né il Teclast né il Chuwi sono destinati a un pubblico di giocatori. Se non giochi a giochi affamati di risorse, entrambi i tablet ti offriranno una buona esperienza. [b][b] Il Teclast offre una connettività migliore rispetto al Chuwi perché può essere utilizzato sulla rete 4G, è compatibile con il GPS e ha una buona sensibilità wifi. La sensibilità 4G del Teclast non è straordinaria ma è sufficiente per l'utilizzo mobile dove non si dispone del wifi. [b][b] La durata della batteria è un po' migliore sul Chuwi perché la capacità è semplicemente maggiore, l'efficienza energetica del Teclast è nella media e questo ti permetterà di durare due giorni nell'uso normale. [b][b] Per la parte fotografica, è una delusione molto evidente, le foto francamente non sono molto buone, è stato anche il caso del Chuwi. I tablet non sono il punto di riferimento per la qualità delle foto, i telefoni di solito fanno meglio. [b][b] Dal punto di vista sonoro, i due tablet producono un suono corretto, il Teclast spinge un po' troppo gli alti sui suoi altoparlanti esterni ma con le cuffie il problema non è presente. [b][b] Lo schermo del Teclast offre una colorimetria molto migliore di quello del Chuwi, il Teclast offre anche più luminosità e un contrasto piuttosto simile. [b][b] In questa fascia di prezzo, il Teclast offre un interessante rapporto qualità/prezzo per chi vuole consumare prevalentemente media non golosi (musica, video, social network, ...) Il tablet è leggero, ha un buon livello di finitura, è veloce e ha uno schermo di qualità.[b]Punti di forza:[b]- connettività: wifi, 4G, bluetooth e GPS [b] - qualità dello schermo (buona colorimetria) [b] - buon livello di finitura [b] - qualità del suono con le cuffie[b][b]Punti di debolezza:[b]- qualità foto/video [b] - prestazioni troppo basse per giochi impegnativi [b] - suono dagli altoparlanti esterni troppo alto [b][b][b]

laurent willen Laurent Willen
Invece di guardare sciocchezze in TV o su YouTube, la sera passo il mio tempo a testare prodotti e a condividere la mia passione per la tecnologia, i viaggi e la fotografia.

Gestisco questo sito a mio nome e in modo completamente indipendente, nessuno mi paga per farlo.

Ho più di 20 anni di esperienza nel mondo digitale, ho gestito e sviluppato molti siti web ad alto traffico in aziende in Belgio come Mobistar, Microsoft, Immoweb, BrusselsAirlines, Proximus, Orange,...

Commenti

Partecipa alla discussione / Poni le tue domande

Il tuo commento verrà pubblicato dopo la convalida. Rispondo a oltre 1500 commenti all'anno nel mio tempo libero, quindi non posso sempre rispondere molto rapidamente. Il tuo indirizzo email non sarà visibile pubblicamente e non verrà utilizzato per scopi commerciali.









Ricevi una notifica via email quando viene pubblicata una risposta