Caricamento delle informazioni, attendere...loading
chiudi questa finestra
Lankeleisi X3000 Max: test/recensione

notificationsAttivare le notifiche
SpiegazioniAttiva le notifiche per essere avvisato quando sono disponibili nuovi articoli e offerte. Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento. Questa funzione non funziona su iOS.
Su questa pagina:
Offerta speciale
X3000 Max contro X3000plus?
Video review
Caratteristiche/Specifiche
Disimballaggio/assemblaggio
Panoramica
Presentazione
Prova su strada
Test del percorso
Autonomia
Manuale
Conclusione/Opinione
Bicicletta

Lankeleisi X3000 Max: test/recensione


Pubblicato su: 18-01-2024 / Modificata: 11-06-2024

L’industria cinese dimostra costantemente la sua capacità di commercializzare prodotti di qualità a costi accessibili, questo è in particolare ciò che ha permesso la democratizzazione degli smartphone ma è un fenomeno che si estende anche alle biciclette elettriche. L'ultima bici che ho provato è stata la Urtopia Carbon One, una bici full carbon con assistenza elettrica fino a 25 km/h. Era una bici che definirei una bici civilizzata, questa volta proverò una bici di tutt'altro tipo... o meglio dovrei dire un animale di tutt'altro tipo perché questa bici si allontana dal mondo civilizzato lato dell'Urtopia Carbon One.

Probabilmente mi ci vorrà un po' di tempo per testare a fondo questa bici perché il tempo capriccioso di fine anno non è favorevole per questo tipo di test, ma se visitate questa pagina prima della fine del test, non esitate a chiedere al vostro domande nella sezione commenti in fondo alla pagina. Cercherò di rispondere il più rapidamente possibile. La consegna della mia bici è prevista per l'ultima settimana di novembre.

Offerta speciale


Il Lankeleisi X3000 Max è disponibile sul sito ufficiale al prezzo base di 2099€ ma ho un codice promozionale da 100€ per poterlo acquistare al miglior prezzo.

Per usufruire dell'offerta, utilizza il codice lankeleisilaurent nel carrello oppure clicca sul seguente link per attivarla automaticamente: (verrai reindirizzato alla home page ma il codice apparirà automaticamente nel carrello)
Attiva il codice promozionale

Quindi per acquistare la bici, utilizzare il seguente collegamento:
Lankeleisi X3000 Max / sito ufficiale

Ecco cosa dovresti vedere nel tuo carrello con lo sconto di 100€
lankeleisi x3000 max coupon code promo

Lo sconto di 100€ è cumulabile con le promozioni in corso (es. Black Friday)

X3000 Max contro X3000plus?


La gamma X3000 è disponibile in diversi modelli, quindi non confondeteli perché le caratteristiche non sono le stesse, anche il prezzo è molto diverso.

Video review


youtube previewyoutube preview



CaratteristicheX3000 PlusX3000 Max
Numero di velocità77
Autonomia teorica (km)55-13055-130
Capacità della batteria (A)17,520
Dimensione della ruota (pollici)20 / 420 / 4
Motore1x1000W2x1000W
Coppia (Nm)70-7590
FreniDischi/idrauliciDischi/idraulici
SospensioneAnteriore/posterioreAnteriore/posteriore
Peso (kg)2837
Velocità (km/h)2551

Queste bici possono essere sfrenate per raggiungere velocità più elevate.

La principale differenza tra questi due modelli è principalmente la presenza di un secondo motore sull'X3000 Max. Questo secondo motore offre una potenza e una reattività straordinarie, in particolare con una coppia di 90 Nm che offre sensazioni enormi in termini di accelerazione. Anche la batteria è stata adattata e la sua capacità è stata aumentata a 20 A invece dei 17,5 della versione X3000 Plus.

Finalmente la differenza si sente anche sulla bilancia, l'aumento di peso è notevole e chiaramente la X3000 Max non è una bici da portare ovunque con voi, pesa 37 kg!

Aggiornamento 26/11/23:
Ho ricevuto la bici con 3 giorni di anticipo, la spedizione dal sito ufficiale proviene dalla Polonia, consegna veloce e nessuna tassa da pagare.

Aggiornamento del 23/12/03:
Finalmente sono potuto uscire per provare la bici, era qualche settimana che non vedevo il sole ma c'erano -4°C. Ho fatto bene anche ad uscire quel giorno perché il giorno dopo cadeva la neve.

Caratteristiche/Specifiche


Ecco le caratteristiche tecniche del Lankeleisi X3000 Max:

Ruote (pollici)20
ColoriNero/grigio,Nero/arancione
TelaioAlu 6061
ManubrioAlu 6061, 31,8 mm x 700 mm
ForcellaAlu, bloccabile
DeragliatoreShimano M310
Cambiatore cambioShimano TX50
Guarnitura52
Cassetta14-28
CatenaKMC 7s
FreniDYISLAND, freno a disco idraulico
CerchiLega di alluminio
Pneumatici 20*4.0 CHAOYANG
Peso (kg)37
Carico massimo (kg)180
Altezza massima (cm)170-190
Faro anterioreLED da 4,5"
Batteria48V 20AH Samsung al litio
Tempo di ricarica (h)Da 6 a 7
ControllerController vettoriale a doppia unità 48v36a
Motore48v 1000W x2
Acceleratore192DX
Grado IP54
Power assistHolzer 12 punti


Disimballaggio/assemblaggio


lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 1

Il Lankeleisi La bici da sola pesa quasi 40kg, con scatola e accessori probabilmente ci vogliono 45kg.

La scatola contiene la bici con la ruota posteriore già assemblata, occorre poi montare il manubrio, il faro anteriore, la ruota anteriore, i pedali e la sella. Nella confezione degli accessori è disponibile un piccolo manuale che illustra le diverse fasi di montaggio. Le foto nel manuale sono piuttosto piccole, ho aggiunto un link al manuale in fondo alla pagina, questo ti permetterà di ingrandire le foto se necessario

Il montaggio non è molto difficile, bisogna solo capire cosa fare e non sempre il manuale è molto chiaro su questo argomento. Cercherò di descrivere i passaggi un po' più in dettaglio per aiutarti a montare la tua bici. Il primo consiglio che posso darti è quello di liberare più spazio possibile perché la bici è grande e una volta disfatta dovrai prendere spazio anche per gli accessori. Ricordati di rimuovere tutte le protezioni prima di iniziare il montaggio, questo ti renderà la vita più semplice in seguito.

Passaggio 1: il manubrio
Il manubrio è fissato alla bici tramite cablaggio ma deve essere fissato alla forcella. Bisogna prima svitare il supporto che è trattenuto da 4 viti da svitare con una delle chiavi a brugola fornite con la moto.
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 3

Posizionare quindi il manubrio nella curvatura prevista a tale scopo, un simbolo del mirino vi permetterà di centrare correttamente il manubrio. Questo simbolo però non vi indicherà la posizione giusta, ma servirà da guida. Data la mia altezza (1m94), ho dovuto inclinare il manubrio molto più in avanti. Una volta trovata la posizione giusta, stringi a fondo le viti e non sottovalutare il serraggio altrimenti il ​​manubrio potrebbe muoversi durante la pedalata.

Passaggio 2: il faro
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 7

La luce anteriore si fissa alla forcella. E' dotato di due tubi che devono essere aperti svitando 2 viti per tubo su ciascun lato. È quindi possibile posizionare il tubo aperto sulla forcella (su ciascun lato), quindi chiudere il tubo e avvitarlo. È inoltre necessario collegare l'alimentazione per il faro, è necessario far corrispondere le frecce su ciascun connettore.

Passaggio 3: la ruota anteriore
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 10

Per posizionare la ruota anteriore è necessario capovolgere la bici, ricordatevi di utilizzare le protezioni consegnate nella scatola affinché non poggi su una superficie che potrebbe danneggiarla. A causa del peso della bici, potrebbe essere necessario chiedere aiuto per restituirla. Il posizionamento della ruota è una questione di buon senso; è necessario far combaciare il disco freno con l'apposita fessura prevista per alloggiarlo sulla forcella. All'asse della ruota c'è un piccolo cerchio di metallo (verso l'interno), c'è una piccola tacca che esce dall'anello di metallo, deve essere rivolto verso l'alto quando la bici è capovolta. È quindi necessario allentare l'asse in modo che la ruota possa adattarsi correttamente al suo asse. Quindi serrare saldamente i bulloni con una chiave a brugola.

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 11

Dopo aver inserito la ruota è necessario collegare il motore, entrambi i cavi sono inoltre contrassegnati da una freccia, è necessario abbinarli. Bisogna poi svitare la fascetta sulla forcella per inserire il cavo di alimentazione e poi serrare il tutto in modo che il cavo non si muova più.

Passaggio 4: i pedali
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 21

I pedali si montano abbastanza facilmente con la chiave fornita con la bici. È necessario abbinare il pedale R con quello destro e il pedale L con quello sinistro.

Tappa 5: la sella
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 22

La sella è molto facile da montare, basta aprire la serratura sul tubo, inserire la sella e poi stringere la serratura. C'è un indicatore "min" per indicare quanto lontano dovresti inserire la sella. Purtroppo non posso rispettare questa indicazione perché con la mia altezza sono obbligato a superare di qualche centimetro il limite minimo altrimenti mi si piegano completamente le gambe. Tornerò su questo punto più avanti nella recensione perché per le persone alte questo potrebbe rappresentare un problema.

Ecco, la bici è pronta all'uso! Avevo filmato parte del montaggio ma dopo 30 minuti la scheda di memoria della mia macchina fotografica era piena e non me ne sono reso conto. Quindi mi manca una parte del montaggio, ma quando effettuerò il montaggio finale, proverò a combinare la parte video con le foto per avere un montaggio completo in formato video.

Ho perso tempo modificando i seguenti elementi:
- collegando il faro anteriore, non sono riuscito a trovare il puntale a cui collegarlo
- l'inserimento della ruota anteriore perché non avevo visto la tacca a livello dell'asse
Se non avessi dovuto cercare un po', probabilmente avrei potuto montare questa bici in 20-30 minuti (unboxing incluso).

Passaggio 2: il faro
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 7

La luce anteriore si fissa alla forcella. E' dotato di due tubi che devono essere aperti svitando 2 viti per tubo su ciascun lato. È quindi possibile posizionare il tubo aperto sulla forcella (su ciascun lato), quindi chiudere il tubo e avvitarlo. È inoltre necessario collegare l'alimentazione per il faro, è necessario far corrispondere le frecce su ciascun connettore.

Passaggio 3: la ruota anteriore
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 10

Per posizionare la ruota anteriore è necessario capovolgere la bici, ricordatevi di utilizzare le protezioni consegnate nella scatola affinché non poggi su una superficie che potrebbe danneggiarla. A causa del peso della bici, potrebbe essere necessario chiedere aiuto per restituirla. Il posizionamento della ruota è una questione di buon senso; è necessario far combaciare il disco freno con l'apposita fessura prevista per alloggiarlo sulla forcella. All'asse della ruota c'è un piccolo cerchio di metallo (verso l'interno), c'è una piccola tacca che esce dall'anello di metallo, deve essere rivolto verso l'alto quando la bici è capovolta. È quindi necessario allentare l'asse in modo che la ruota possa adattarsi correttamente al suo asse. Quindi serrare saldamente i bulloni con una chiave a brugola.

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 11

Dopo aver inserito la ruota è necessario collegare il motore, entrambi i cavi sono inoltre contrassegnati da una freccia, è necessario abbinarli. Bisogna poi svitare la fascetta sulla forcella per inserire il cavo di alimentazione e poi serrare il tutto in modo che il cavo non si muova più.

Passaggio 4: i pedali
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 21

I pedali si montano abbastanza facilmente con la chiave fornita con la bici. È necessario abbinare il pedale R con quello destro e il pedale L con quello sinistro.

Tappa 5: la sella
lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 22

La sella è molto facile da montare, basta aprire la serratura sul tubo, inserire la sella e poi stringere la serratura. C'è un indicatore "min" per indicare quanto lontano dovresti inserire la sella. Purtroppo non posso rispettare questa indicazione perché con la mia altezza sono obbligato a superare di qualche centimetro il limite minimo altrimenti mi si piegano completamente le gambe. Tornerò su questo punto più avanti nella recensione perché per le persone alte questo potrebbe rappresentare un problema.

Ecco, la bici è pronta all'uso! Avevo filmato parte del montaggio ma dopo 30 minuti la scheda di memoria della mia macchina fotografica era piena e non me ne sono reso conto. Quindi mi manca una parte del montaggio, ma quando effettuerò il montaggio finale, proverò a combinare la parte video con le foto per avere un montaggio completo in formato video.

Ho perso tempo modificando i seguenti elementi:
- collegando il faro anteriore, non sono riuscito a trovare il puntale a cui collegarlo
- l'inserimento della ruota anteriore perché non avevo visto la tacca a livello dell'asse
Se non avessi dovuto cercare un po', probabilmente avrei potuto montare questa bici in 20-30 minuti (unboxing incluso).

Panoramica


lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 15

Questa Lankeleisi X3000 Max è la mia prima fat bike. Ho altre bici ma sono tutte bici "normali" con ruote sottili. La presenza di tali ruote gli conferisce un effetto molto massiccio ma trovo che la costruzione con il telaio in tondino obliquo gli conferisca un certo stile. La bici che utilizzo di più è la mia bici da corsa e la posizione di guida su Lankeleisi è molto diversa, mi siedo in una posizione più comoda per la schiena e ho sentito direttamente l'effetto delle sospensioni lì dove la mia bici da corsa mi fa prendere tutta la dossi.

Il manubrio può essere regolato in una posizione abbastanza alta, anche questa è una cosa nuova per me, sono abituato a guidare in una posizione più bassa ma qui la pressione sulle mie braccia è decisamente minore.

Presentazione



Cornice

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 47

Il telaio non è molto convenzionale in quanto la parte anteriore e quella posteriore della bici sono tenute insieme solo da un unico asse quasi orizzontale che ospita anche la batteria. Questa posizione è piuttosto interessante perché permette di distribuire il peso della batteria e permette a tutti i cavi di passare in modo abbastanza discreto lungo questo asse.

Le saldature sono molto visibili ma per una bici di questo tipo la cosa non sorprende, anzi è abbastanza rassicurante perché immagino che qualche utente la sottoporrà a trattamenti d'urto per puro divertimento.

Manubrio

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 48

La forma e la posizione del manubrio sono nuove per me, non ho mai avuto una bici con la posizione così alta ed è decisamente più comoda della mia bici da corsa. Sono rimasto sorpreso di scoprire che la posizione del freno è invertita rispetto ad altre bici che ho testato, il freno sinistro controlla il freno posteriore. Dovrò abituarmi perché tendo a frenare soprattutto con la ruota posteriore ma qui è un po' troppo rischioso.

Sulla parte sinistra del manubrio è presente un pannello di controllo che permette di accendere la bici, modificare il livello di assistenza o accendere i fari. Al centro troviamo la schermata sulla quale troviamo la velocità, il livello della batteria, il livello di assistenza, la velocità attiva e la distanza percorsa. Lo schermo si inclina per ridurre i riflessi. Questo schermo è uno schermo Dukawey, immagino che alcuni componenti siano condivisi tra diversi marchi di biciclette.

Sulla parte destra del manubrio si trova la leva che permette di cambiare velocità sul deragliatore e un pulsante che permette di accedere alle velocità da 5 a 7 che non sono accessibili con la leva. Anche la maniglia destra è tagliata in due parti, una con l'acceleratore e l'altra con la maniglia normale. Anche qui bisogna abituarsi alla presenza dell'acceleratore ed evitare di azionarlo per sbaglio.

Il manubrio è abbastanza largo, il che offre una maggiore libertà di posizionamento, ma d'altra parte potrebbe non passare attraverso tutte le porte se lo si tiene con la mano. Misura 72 cm di larghezza e questa larghezza ovviamente non è adattabile.

Motore

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 24

La coppia Lankeleisi e una certa facilità nel portarti alla giusta velocità.

Qual è il vantaggio di un secondo motore?
Migliore trazione: una bicicletta con due motori può fornire una migliore trazione, soprattutto in condizioni difficili come su terreni accidentati, superfici scivolose o salite ripide. Ogni ruota può essere azionata in modo indipendente, migliorando stabilità e trazione.

Distribuzione della potenza: la distribuzione della potenza tra le due ruote può contribuire a un'accelerazione più fluida e a una migliore reattività, soprattutto in curva.

Capacità fuoristrada: le bici fuoristrada, in particolare le mountain bike elettriche, possono beneficiare di doppi motori per prestazioni migliori su percorsi diversi.

L'aggiunta di un motore presenta anche alcuni svantaggi:
Peso aggiuntivo: l'aggiunta di un secondo motore e dei componenti associati può aumentare il peso complessivo della bicicletta, influenzando la manovrabilità e la durata della batteria.

Maggiore complessità: un sistema con due motori può essere più complesso dal punto di vista della progettazione e della manutenzione. Ci sono più componenti da gestire e mantenere.

Costo potenziale: le biciclette con due motori possono essere più costose a causa della tecnologia e dei componenti aggiuntivi richiesti.

Questo doppio motore potrà quindi aiutarvi a salire più facilmente i pendii ripidi ma vi darà una sensazione di partenza istantanea.

Trasmissione

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 20

La Lankeleisi X3000 Max ha una trasmissione a catena (KMC 7s) e utilizza una guarnitura da 52 denti in combinazione con una cassetta 14-28. L'abbinamento di un 52x14 con ruote da 20 pollici genera uno sviluppo di 5,9 metri per giro di pedale e ad una cadenza di 60 giri al minuto si ottiene una velocità di circa 21 km/h. Con una cadenza di 90 giri al minuto superiamo i 30 km/h. Lo sviluppo quindi non è enorme ma non dovrebbe rappresentare un grosso problema visto che questa bici offre assistenza senza pedalare. Quelli come me a cui piace premere i pedali solleveranno rapidamente l'aria.

Ruote

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 26

Questa bici è dotata di ruote da 20 pollici con una larghezza di 4 pollici. Con questo tipo di pneumatico potrai avventurarti sui sentieri senza perdere troppo grip, ma tornerò su questo punto più avanti nell'articolo perché devi essere consapevole dei limiti di questo tipo di configurazione.

Freni

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 40

I freni sono invertiti rispetto alla posizione abituale, il freno posteriore può essere azionato dalla manopola sinistra del manubrio. Dato che sulle altre mie bici sono abituato a utilizzare principalmente il freno posteriore, ho dovuto adattarmi un po', ma niente di drammatico. D'altra parte, ho notato una grande differenza nella potenza frenante tra l'anteriore e il posteriore, il freno posteriore è significativamente più debole di quello anteriore. Non so se è specifico per la mia moto o se è uguale per tutte le X3000 Max ma vi consiglio comunque di frenare con entrambi i freni contemporaneamente perchè visto il peso della moto, l'utilizzo di entrambi i freni è più che consigliato. Con entrambi i freni la bici frena molto forte e si ferma molto rapidamente nonostante la velocità e il peso.

Sella

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 29

La sella è enorme, non sono abituato a questo tipo di sella. Mi sento quasi come se fossi seduto su una poltrona, questa sella è comodissima rispetto a quella sottile e dura della mia bici da corsa. Nonostante il suo aspetto brutale, questa bici è molto confortevole e assorbe abbastanza bene le irregolarità della strada.

Ho misurato le distanze dai pedali per aiutarti a determinare se questa bici è adatta a te. La distanza suolo/pedale è di 15 cm, quindi è leggermente più alta di una bici tradizionale. La distanza tra il pedale inferiore e l'inizio del tubo sella è di 54 cm, una distanza abbastanza breve che costringerà la maggior parte degli utenti a montare in sella. Sulla mia bici da strada ho una distanza di 68 cm. Infine, per la mia taglia, ho dovuto alzare la sella di una ventina di centimetri.

Sulla mia bici da strada ho uno spazio di 85 cm tra il pedale inferiore e il fondo della sella, sulla Lankeleisi ho 74 cm quando metto la sella oltre il suo livello massimo. La distanza da terra è di 91 cm con la bici da strada seguendo l'asse della bici e di 89 cm con la Lankeleisi. L'altezza da terra è quindi più o meno la stessa ma in compenso la distanza tra sella e pedale è più breve e le mie gambe sono quindi piegate ma per te non dovrebbe essere così se sei alto 1m80 o meno. È anche meno problematico che su una bici da strada perché anche lo scopo di questo tipo di bici non è lo stesso. Con una bici da strada si cerca la prestazione e quindi serve una buona posizione delle gambe, con questa bici non è così.

Batteria

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 46

Si accede alla batteria aprendo il telaio della bicicletta e sbloccando il meccanismo sotto la bicicletta. Non è molto pratico perché la bici è piuttosto pesante e maneggiarla per rimuovere la batteria non è molto pratico. C'è un consiglio per caricare la batteria mentre è nella bici, se hai la possibilità di caricarla in questo modo probabilmente è molto più semplice. Per chi come me non ha la possibilità di ricaricare la bici dove è riposta, bisognerà quindi togliere la batteria e caricarla a casa.

Come tutte le batterie di questo tipo la ricarica impiega parecchio tempo, per caricarla completamente occorrono quasi 7 ore. Ho misurato 165 Watt di consumo alla presa per caricare la batteria, questo non è banale.

Schermo/Elettronica

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 48


Accessori

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 31

Questo tipo di bici non è destinata ad un pubblico molto vasto, quindi sono rimasto sorpreso nel vedere che la bici era dotata di portapacchi. Non riesco ad immaginare di fare la spesa o di trasportare qualcosa con questa bici, è un po' come agganciare il gancio di un rimorchio ad un'auto tipo Ford Mustang. Funziona senza problemi ma è una combinazione insolita.

La scatola è ben fornita di accessori tra cui diverse chiavi a brugola di diverse dimensioni (solo una è utile per la bici), un cacciavite a croce, una pompa, un lucchetto e un alimentatore per gli Stati Uniti.

Prova su strada


lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 100

Prima uscita: circa 20 km.
Ho testato la bici su strade e sentieri di campagna, faceva molto freddo (-4°C) e nonostante i guanti pensavo che avrei lasciato lì le dita. La prima cosa che mi ha colpito è stato il peso (e l'ingombro) della bici, è veramente imponente. Solo per tirarla fuori dal garage e metterla nella direzione giusta, bisogna sollevarla per capovolgerla oppure farlo in più fasi perché il suo raggio di sterzata è ampio. Se devi fare inversione su una strada, dovrai assicurarti di avere abbastanza spazio per farlo. La bici ha una funzione di assistenza in modo da non dover sostenere il suo peso quando cammini accanto alla bici, questa funzione permette alla bici di rotolare fino a 6 km/h accanto a te, penso che per alcune persone questo sarà davvero necessario .

Una volta in strada il peso non si fa più sentire davvero grazie alla potenza del motore. Quando si utilizza un motore singolo, la bici raggiunge i 25 km/h abbastanza velocemente senza farti decollare. Le sospensioni assorbono gran parte delle irregolarità della strada e la bici è molto facile da controllare.

Cambio di marcia

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 110

Ho testato più volte il cambio in entrambe le direzioni prima di andare oltre e sono rimasto positivamente sorpreso dalla fluidità del cambio. La catena passa da una velocità all'altra senza ritardi e in modo abbastanza naturale senza far sentire uno schiocco come sulla maggior parte delle bici. La leva di comando a destra del manubrio ti permette di cambiare marcia così velocemente che senza dubbio cambierai spesso più marce contemporaneamente, qui ci dimentichiamo un po' della precisione, sono il comfort e la facilità ad avere la precedenza. La piccola leva che ti permette di passare dalla 7a alla 1a deve essere spinta sempre più lontano per arrivare prima e se non hai le dita lunghe probabilmente dovrai lasciare andare la maniglia per arrivarci.

Il cambio marcia si effettua sulla destra del manubrio subito dopo il grilletto dell'acceleratore e questo mi porta al punto successivo.

Acceleratore

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 112

Questa è la prima volta che provo una bici con l'acceleratore e se anche per te è così, devi prendere alcune precauzioni. Ho le mani grandi e appoggiando le mani sulla parte destra del manubrio, parte della mano copre l'acceleratore. Quindi ho inevitabilmente azionato più volte l'acceleratore senza volerlo e poiché reagisce abbastanza rapidamente, a volte può essere una sorpresa.

In realtà sono rimasto sorpreso quando mi sono fermato, tenevo il manubrio a destra per fissare una telecamera e per sbaglio ho azionato l'acceleratore, la bici è partita come un cavallo impennato e ho dovuto sorprendere i ciclisti che passavano. Bisogna quindi stare un po' attenti, l'acceleratore funziona molto bene ma non bisogna dimenticarlo altrimenti ci saranno delle sorprese.

Motore

Inizialmente ho percorso i primi chilometri a motore e con il limite di velocità a 25 km/h. Il motore offre un comfort di strada che permette a chiunque di muoversi senza il minimo sforzo poiché questa bici offre assistenza senza pedalare. Il motore emette un leggero ronzio come la maggior parte dei motori di questo tipo.

Il Lankeleisi X3000 Max ha diverse modalità di assistenza per semplificarti la vita, ma devi capire cosa comporta. Senza assistenza la bici è davvero troppo pesante da manovrare. Ho buone gambe ma il peso della bici abbinato ad un'altezza contenuta (meno di 6 metri) non ti permetterà di guidare molto comodamente. L'assistenza è comunque abbastanza importante fin dal primo livello, passare da nessuna assistenza al primo livello libera davvero la bici. Gli altri livelli rendono il tutto un po' più semplice ma la progressione non è lineare, soprattutto ho l'impressione che il divario tra ogni livello stia diminuendo. Con l'assistenza è perfettamente possibile rimanere in 52x14 quasi tutto il tempo e questa è effettivamente la combinazione che mi si addice meglio perché anche se pedalare non è necessario, mi diverto comunque a pedalare e in 52x14 posso ancora dare il mio contributo alla velocità della bicicletta.

Il supporto è veloce ma c'è una latenza molto evidente. Se premi i pedali, sentirai resistenza per una frazione di secondo e poi l'assistenza prenderà il sopravvento. Sul mio Utopia Carbon One non ho questa latenza, l'assistenza è presente appena premo. Questo piccolo ritardo provoca una sorta di sussulto nel ritmo. Ho notato l'effetto opposto quando smetto di pedalare, sento che l'assistenza continua a funzionare per una frazione di secondo mentre pedalo di più e poi si ferma improvvisamente. Potrebbe essere il caso di tutte le fat bike, non lo so, è la prima fat bike che ho testato.

Ho poi testato il motore in salita per vedere se era in grado di sostenere il mio peso (100 kg) e il peso della bici (37 kg). Non ho grandi salite a casa ma ne ho alcune sui miei percorsi abituali, sono salite che conosco bene e quindi so quanto velocemente posso affrontarle e il tipo di sforzo di cui ho bisogno. Là. Ho iniziato con una salita dove con la mia bici da corsa parto intorno ai 35km/h e arrivo in cima a circa 15 km/h con una frequenza cardiaca che supera i 140. Con la Lankeleisi X3000 Max attacco la salita a 25 km/h h e arrivo in vetta a 24 km/h senza il minimo fiatone. Con un solo motore attivato, trovo che la bici abbia ancora qualche difficoltà con un peso come il mio su una salita più ripida ma per fortuna c'è un secondo motore.

Per attivare il secondo motore è sufficiente premere per 2 secondi il pulsante + sul control pad a sinistra sul manubrio. Lo schermo quindi visualizza DUAL invece di SINGLE ma anche senza guardare lo schermo, sentirai subito che sta succedendo qualcosa. Il secondo motore libera letteralmente la bici per spingerla alla massima velocità con molta più facilità. Se sei fermo e usi l'acceleratore con entrambi i motori in azione, farai girare entrambe le ruote! Su strada la bici scivola solo brevemente, ma se si parte su terreno morbido probabilmente si creerà un solco.

Il Lankeleisi Con il secondo motore bisogna stare ancora più attenti con l'acceleratore quando si è fermi. Quando entrambi i motori funzionano contemporaneamente, la bici è notevolmente più rumorosa.

Questa combinazione dei due motori è chiaramente un punto di forza di questo prodotto, regala grandi sensazioni e offre un comfort di guida davvero piacevole.

Sospensione

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 119

La sospensione anteriore può essere adattata in base alle vostre esigenze, da una sospensione morbida a qualcosa di piuttosto rigido. La configurazione di base è impostata su una sospensione abbastanza solida. Sono partito per il mio primo test senza modificare la configurazione base e devo dire che mi sono divertito molto. Ho un tratto di strada asfaltata vicino a casa, è una strada che evito con la bici da corsa perché potrei rovinarmi le ruote e perdere la dentiera. Mi sono detto che con questo tipo di bici avrei potuto tentare un sorpasso ma non era certo un'esperienza piacevole, ero molto scosso da tutte le parti e visto che viaggiavo a 25 km/h, ho preso gli urti anche più del dovuto. con la mia bici normale perché con la Lankeleisi andavo più veloce.

Rifarò questo tratto di strada asfaltata con un'altra regolazione delle sospensioni e poiché ho filmato il mio primo passaggio con una telecamera sulla forcella anteriore, potrò confrontare i due abbastanza facilmente.

Guarnitura/Cassetta

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 120

La Lankeleisi X3000 Max è dotata di una guarnitura 52T e di una cassetta 14-28T che si traduce in una corsa inferiore a 6 metri ad ogni giro di pedale. Rispetto alla mia bici da corsa è circa la metà quindi ad ogni pedalata la bici da corsa percorre 5 metri in più. Può sembrare enorme ed effettivamente è così ma non è assolutamente un problema per questo tipo di bici. Non è una bici che acquisti per lo sport e le prestazioni, è esattamente il contrario. L'assistenza del motore compensa completamente questo deficit di sviluppo.

Al posteriore troviamo un deragliatore Shimano Altus che svolge egregiamente il suo ruolo con flessibilità e velocità. Quando ho montato la bici ho scoperto che la catena sembrava molto allentata e mi sono detto che questo probabilmente avrebbe avuto un impatto sulla velocità e sulla fluidità del cambio marcia ma francamente non è così. Le marce passano da un livello all'altro in modo molto naturale, quasi sorprendente per una bici di questo tipo.

Sella

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 121 1

La sella è molto ampia e comoda, si adatterà ad un pubblico molto vasto (maschile e femminile). Siamo molto lontani qui dalla tipologia di sella che sono abituato ad utilizzare. La sella può essere regolata in altezza molto facilmente e senza attrezzi, basta semplicemente rilasciare il tubo con il morsetto nella parte superiore del telaio. Come puoi vedere nella foto, esiste un livello minimo per il posizionamento della sella e io sono ben oltre questo livello. Per quello? Sono alto 1m94 e per avere la gamba dritta da fermo ho dovuto alzare la sella a questo livello. Con questo livello riesco a stare in piedi da fermo ma è ancora un po' insufficiente per la posizione di pedalata perché le mie gambe sono un po' troppo piegate per i miei gusti. Misurerò la distanza tra il pedale e la sella la prossima volta che andrò in bici per confrontare questa distanza con le altre mie bici.

La bici è progettata per altezze fino a 1m90 ma chi come me è più alto potrà comunque usarla pur essendo consapevole di alcune limitazioni. Utilizzo prevalentemente una bici da corsa e con questa bici ho una gamba quasi distesa sui pedali per spingere il più possibile ma su questa bici questo non è possibile. Questo non è un problema di per sé perché non è lo scopo della bici, l'ho trovato insolito ma non invalidante.

Cornice

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 103

Il telaio è abbastanza ben progettato perché anche se non sono abituato a guidare questo tipo di bici, la forma e il peso del telaio non sono mai stati un problema per me. Trovo addirittura che il posizionamento centrale della batteria sia una buona cosa per ottenere un buon equilibrio in termini di peso della bici.

D'altra parte, ho ancora un'osservazione per le grandi dimensioni. Indosso una taglia 47 e se pedalo in punta di piedi, la parte posteriore del piede urta il piede della bici a sinistra e il telaio della bici a destra. Anche qui è una questione di abitudine perché io vado in punta di piedi sulla mia bici da corsa ma qui devo premere con il centro del piede sui pedali altrimenti sbatto il piede da qualche parte sulla schiena.

Schermo

Ho giocato un po' con lo schermo prima di partire e l'ho trovato perfettamente leggibile. Tuttavia, una volta in viaggio, ho cambiato idea. Con la posizione scelta del manubrio in modo che si adatti alla mia altezza, la posizione dello schermo lo rende illeggibile sotto il sole. Riesco a malapena a vedere la velocità perché sono numeri grandi, non riesco a leggere le altre indicazioni. Non ho visto alcuna indicazione per modificare la luminosità dello schermo nel manuale, continuerò a cercare perché lo schermo potrebbe utilizzare un po' più di luminosità.

Freni

lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 117

Il Lankeleisi X3000 Max è dotato di freni a disco idraulici anteriori e posteriori, questi sono freni di marca DYISLAND. Il freno posteriore si comanda dalla maniglia sinistra, è l'opposto di quello che ho sulle altre mie moto, quindi bisogna saperlo e fare attenzione altrimenti si rischia di abusare del freno anteriore con le conseguenze che questo può generare. Sono abituato a utilizzare principalmente il freno posteriore sulle altre mie bici e sono rimasto un po' sorpreso di scoprire che il freno posteriore della Lankeleisi è un po' debole. Se freno solo con il freno posteriore lo spazio di frenata è troppo lungo.

Il freno anteriore invece è più potente e diretto, la combinazione dei due freni permette una frenata rapida ed efficace. La frenata è una parte essenziale di questa bici perché con la velocità che puoi raggiungere e il peso della bici (oltre al tuo), devi poter contare su buoni freni. Ti incoraggio quindi a provare i freni prima di intraprendere l'avventura per essere sicuro di averne un buon controllo una volta in viaggio. Se devi reagire velocemente ad una situazione, devi essere in grado di prendere la decisione giusta e nel mio caso ho la reflex per premere il freno a destra ma questa non è una buona idea. Questo potrebbe valere anche per altre fat bike ma, come ho già detto, questa è la mia prima fat bike, quindi non ho termini di paragone per questo tipo di bici.

Test del percorso


lankeleisi x3000 max test review avis recensione prueba opinion beoordeling photo unboxing 152

Sono settimane che non piove più e ovviamente il terreno è impregnato d'acqua, quindi non sono le condizioni ideali per fare una passeggiata nel bosco ma mi hanno permesso di capire meglio di cosa fosse capace questa moto. Non sono uno specialista dei sentieri forestali, non percorro mai i sentieri perché fino ad ora non avevo una bici in grado di farlo. Pedalare su un sentiero fangoso con la Lankeleisi X3000 Max è stata quindi per me una scoperta.

Mi sono avventurato in un bosco vicino casa dove sono stati tracciati dei sentieri per poter andare in bicicletta, questi percorsi sono abbastanza vari con salite e discese abbastanza significative. Mi sono incamminato sul primo sentiero con una buona dose di cautela perché non l'avevo mai fatto e dopo 100 metri già mi sono dovuto fermare perché qualcuno passeggiava con i suoi cani, ho dovuto subito spostarmi di lato. La frenata è davvero potente anche in cattive condizioni ma sentivo che il terreno bagnato sarebbe diventato presto un problema.

Ho quindi iniziato la mia prima discesa dove il sentiero era in condizioni abbastanza buone quindi non ho riscontrato alcun problema. Poco più avanti ho incontrato un primo ostacolo inaspettato, il sentiero era completamente allagato. Sono anni che percorro questi sentieri e non ho mai visto così tanta acqua sui sentieri. Non sapendo bene come procedere poiché non sono abituato a guidare in tali condizioni, provo un approccio cauto guidando con calma attraverso la zona allagata. Ovviamente questo non era l'approccio giusto perché mi sono ritrovato subito fermo con i piedi nell'acqua. Sembravo intelligente con la mia bellissima bici piantata in mezzo all'acqua. La potenza del motore non mi aiutava perché la coppia era tale che le ruote giravano nel fango.

Una volta uscito dal fango ho continuato il mio cammino ritrovandomi di fronte ad un'altra zona allagata ma questa volta la presenza d'acqua era meno significativa. Ho deciso di passare più velocemente nella zona allagata per non ritrovarmi bloccato in mezzo all'acqua. Questa volta ha funzionato ma ho avuto qualche spavento durante la traversata perché anche se la moto non era ferma ha comunque ballato per tutta la traversata. Anche in questo caso non sono abituato a questo e immagino che qualcuno abituato a questo tipo di condizione debba riuscire ad uscirne più facilmente di me. Nonostante le mie esitazioni e riluttanze sono riuscito ad affrontare diversi sentieri di questo tipo con lo stesso risultato.

Prima di tornare a casa mi sono detto che dovevo affrontare una salita abbastanza ripida per vedere se la bici sarebbe riuscita a portarmi in cima senza problemi. La salita in questione è una salita di oltre il 25%, è talmente ripida che anche la salita a piedi rappresenta una fatica. Inoltre non avevo la possibilità di prendere slancio quindi sono partito da fermo e ho attaccato direttamente la salita. La bici è arrivata fino in cima? Purtroppo no, ma ce l'ha quasi fatta e il motivo per cui non ce l'ha fatta è stato ancora una volta l'umidità del campo. Gli ultimi metri erano piuttosto fangosi e la bici ha cominciato a slittare. Quindi ho dovuto mettere il piede a terra più volte per completare la salita ma penso che su terreno asciutto avrebbe potuto percorrere l'intera distanza senza costringermi a mettere il piede a terra.

Se ti piace pedalare sui sentieri, questa bici soddisferà perfettamente le tue aspettative a patto che il terreno non sia troppo bagnato perché con tale coppia la bici tenderà a scivolare. Sono rimasto positivamente sorpreso da quanto sia stato facile percorrere sentieri con questa bici e sono sicuro che con un po' più di esperienza avrei potuto divertirmi ancora meglio.



Autonomia


L'autonomia teorica dovrebbe consentire di percorrere quasi 100 km ma la realtà potrebbe essere molto diversa ma non necessariamente per i motivi che potresti immaginare. Se guido con entrambi i motori e utilizzo spesso l'assistenza elettrica, posso percorrere circa 10 chilometri per livello di batteria e ci sono 5 livelli di batteria. Potrete contare quindi su circa 50 km di autonomia con la massima assistenza. Se utilizzi un solo motore e hai il coraggio di pedalare, dovresti riuscire a raggiungere i 100 chilometri ma non sarà facile. Per quello? Il meccanismo di azionamento è così reattivo che anche se pedali, il motore ti assisterà molto rapidamente in modo abbastanza significativo. Anche se vorrai pedalare, l'assistenza del motore interverrà comunque abbastanza velocemente per offrirti un'assistenza alla pedalata molto efficace e quindi anche se in linea di principio vuoi sfruttare la forza delle gambe, la bici ti aiuterà comunque.

Manuale


Ecco due link per scaricare il manuale Lankeleisi X3000 Max in francese e inglese:

Manuale in francese un>
Manuale inglese

Conclusione/Opinione


Questa Lankeleisi X3000 Max è la mia prima fat bike e il mio test rispecchia quindi questa prima esperienza un po' come se stessi scoprendo qualcosa per la prima volta. Non mi ritengo un grande sportivo ma cerco di pedalare almeno 2 ore a settimana pedalando al massimo delle mie capacità, utilizzo prevalentemente la mia bici da strada che non ha l'assistenza elettrica ma a volte uso altre bici da strada a pedalata assistita. Quindi non ho il profilo tipico di una fat bike ma mi è piaciuto molto testare questa Lankeleisi X3000 Max per le sensazioni che offre.

L'abbinamento dei due motori è chiaramente il punto di forza di questa moto. Con un solo motore la bici funziona bene ma non dà grandissime sensazioni. Con il secondo motore l'esperienza è completamente diversa. La bici ha una coppia eccezionale di 95 Nm e alla partenza farai girare entrambe le ruote perché è così reattiva. Con una tale coppia e una potenza di 2000 watt potrete affrontare a priori qualsiasi tipo di salita (fino al 35% in teoria) senza affaticarvi troppo. L'assistenza è molto efficace e pedalare diventa un'attività formale perché l'assistenza è tale che difficilmente è necessario fare alcuno sforzo per far avanzare la bici. Se non hai una buona condizione fisica, questa bici può darti una grande spinta!

La bici è limitata a 25 km/h ma puoi sbloccarla abbastanza facilmente utilizzando il comando a sinistra sul manubrio. Con entrambi i motori e il livello di assistenza al massimo si superano tranquillamente i 40 km/h. Non sono mai riuscito a superare i 45 km/h in piano, ma probabilmente è a causa del mio peso. Con questo livello di velocità si entra in un'altra categoria di bici e avrete bisogno di un buon casco e probabilmente di un'assicurazione obbligatoria (dipende dalla vostra legislazione). Questa facilità nel raggiungere i 40 km/h o più è un altro punto di forza di questa bici ma bisogna essere consapevoli che a questa velocità si corrono più rischi e non necessariamente quelli a cui si potrebbe pensare. Penso in particolare alla reazione degli altri sulla strada che probabilmente non si aspettano che una moto vada così veloce.

La durata della batteria è abbastanza buona e sono rimasto addirittura sorpreso positivamente perché con la potenza del motore pensavo che non sarei riuscito a guidare a lungo a tutto gas ma non è così. Nel mio percorso nel bosco dove ho utilizzato la bici al massimo quasi sempre, ho consumato una tacca di batteria ogni 10 chilometri percorsi. Si può quindi sperare di raggiungere i 50 chilometri con un uso significativo dell'assistenza e se si riesce ad usare le gambe anziché il motore, probabilmente si potrà avvicinarsi ai 100 chilometri. L'assistenza è così interventista che non riuscirete facilmente a mettere alla prova le vostre gambe.

Le sospensioni e la sella garantiscono un ottimo comfort di guida ma non bisogna dimenticare di regolare le sospensioni per adattarle al tipo di terreno. Avevo lasciato le sospensioni al livello più rigido prima di guidare sull'acciottolato, ero molto scosso mentre con un'impostazione più morbida questo non rappresenta un problema. Le dimensioni della sella garantiscono un ulteriore comfort non trascurabile. Sono abituato a pedalare con selle sottili e dure (bici da strada), mi sentivo come se fossi seduto su una poltrona con questo tipo di sella.

Questa bici ha quindi qualità innegabili e ti offrirà un piacere di guida eccezionale a condizione che tu sia consapevole di un certo numero di elementi specifici di questo tipo di bici. Innanzitutto c’è il peso e l’ingombro. La bici è pesante e occupa spazio, quindi non potrai maneggiarla con la stessa facilità di una bici normale. Puoi piegarlo ma non per trasportarlo perché è troppo pesante, devi vederlo di più nell'ottica di poterlo riporre più facilmente. Le sue dimensioni influiscono anche sul raggio di sterzata; questo tipo di bici ha bisogno di più spazio per girare rispetto ad una bici normale.

Devi anche essere consapevole della brutalità della moto perché come ho scritto la coppia può sorprenderti e devi imparare a controllare la moto. Bisogna anche essere consapevoli della latenza nell'assistenza, la moto non reagirà immediatamente ma quando reagirà lo farà con forza. Quando guidi sentirai chiaramente una differenza significativa tra i momenti in cui l'assistenza interviene e i momenti in cui non interviene.

Anche la frenata richiede un po’ di controllo. I comandi sono invertiti rispetto ad una bici normale ed il freno posteriore è meno potente di quello anteriore (almeno sulla mia bici), quindi è meglio usare entrambi i freni contemporaneamente, la combinazione dei due offre una frenata impressionante energia.

Punti di forza

Potenza del motore
Coppia/reattività
Piacere di guida
Velocità
Cambio di marcia fluido
Livello di supporto
Comodità stradale
Lampade a sospensione
Sella grande
Frenata potente (con entrambi i freni)
Attrezzatura di base
Durata della batteria (anche con assistenza)

Debolezze

Leggibilità dello schermo
Freno posteriore non abbastanza potente
Supporta la latenza
Distanza sella/pedale (non adatto alle taglie grandi)

Se questa bici ti tenta, non dimenticare che puoi avere uno sconto di 100€ al seguente link:
Lankeleisi X3000 Max/sito ufficiale
Lo sconto verrà applicato automaticamente a livello di carrello.





Laurent Willen LAURENT WILLEN
Capo di me stesso su questo blog

Condivido le mie passioni sul mio blog nel tempo libero dal 2006, preferisco quello alle sciocchezze in TV o sui social network. Lavoro da solo, sono senza dubbio uno degli ultimi sopravvissuti al mondo dei blog e dei siti personali.

La mia specialità? Il digitale in tutte le sue forme. Ho trascorso gli ultimi 25 anni lavorando per multinazionali dove ho gestito team digitali e generato ricavi per oltre 500 milioni di euro all'anno. Ho esperienza nel settore delle telecomunicazioni, dei media, dell'aviazione, dei viaggi e del turismo.
Lankeleisi X3000 Max: test/recensione
Il Lankeleisi x3000 Max è un grosso bruto, ti spingerà a quasi 50 km/h con i suoi due motori da 1000 W e la sua coppia di 90 Nm. Resisti!
Urtopia Chord: test / opinione
Dopo aver testato una prima bici elettrica in carbonio, affronto ora il secondo modello che si rivolge a un pubblico più ampio con un telaio in alluminio.
Bezior X1500: la mountain bike elettrica a tutto tondo?
La Bezior X1500 è una mountain bike elettrica a barra alta che non vede l'ora di essere messa alla prova su terreni difficili: riuscirete a domarla?
Lankeleisi: quale bici scegliere (sconto del 5%)
Vuoi acquistare una bici Lankeleisi? Confronta i modelli e ottieni uno sconto unico del 5%!
page index
Indice
prices
Prezzo
notifications
Avvisi
category
Categoria
comments
reazioni


Domande/Commenti

politica sulla riservatezza | Termini e Condizioni